Rubrica — In cucina

Mercati della Terra di Slow Food: a Montevarchi l’incontro nazionale e il Premio Gigi Frassanito 2017

Sabato 25 e domenica 26 novembre saranno presenti produttori provenienti da tutta Italia


Un fine settimana dedicato ai Mercati della Terra di Slow Food, a Montevarchi (Ar) da venerdì 24 a domenica 26 novembre, per la conferenza che riunisce oltre cinquanta referenti dei mercati contadini della Chiocciola, provenienti da tutta Italia, per confrontarsi e condividere problematiche e prospettive di crescita futura.

Per l’occasione la cittadina toscana, insieme a Slow Food Italia, Slow Food Toscana, Slow Food Valdarno e la Fondazione Slow Food per la Biodiversità Onlus, organizza il Mercato dei Mercati della Terra, ovvero un’edizione speciale del Mercato della Terra di Montevarchi, in cui i produttori locali ospitano i colleghi di una ventina di cittadine italiane. 

Sabato e domenica, dalle 10 alle 19 nel Chiostro di Cennano dell’Accademia Valdarnese del Poggio, il pubblico potrà acquistare ortaggi e frutta freschi e prodotti artigianali degli altri Mercati della Terra, tra cui formaggi piemontesi e legumi lombardi, ma anche le tipiche cipolle sorrentine, il caciofiore dell’Anguillara, la birra di Città Reale e molto altro ancora.

I Mercati della Terra di Slow Food rappresentano una rete internazionale di 60 realtà contadine coerenti con la filosofia Slow Food, dove si vendono a prezzi equi, per chi compra e chi produce, solo prodotti locali e di stagione.

Tra i temi al centro del dibattito di Montevarchi, le opportunità offerte dalle nuove tecnologie ai produttori di piccola scala per comunicare e commercializzare i loro prodotti mantenendo il rapporto diretto tra chi lavora con il cibo e chi lo consuma; una riflessione sulle linee guida per la partecipazione dei produttori ai Mercati della Terra, definite dalla Fondazione Slow Food per la Biodiversità nel 2006, alla luce delle esperienze e delle valutazioni fatte in questi 11 anni; la necessità, sempre maggiore, di organizzare momenti di formazione all’interno del mercato, per aumentare la consapevolezza dei consumatori rispetto all’acquisto di prodotti buoni, puliti e giusti e renderlo sempre più coinvolgente rispetto alle campagne e ai progetti di Slow Food.

L’incontro dei Mercati della Terra è anche l’occasione per conferire il Premio Gigi Frassanito 2017, domenica alle 12 presso l’Accademia del Poggio

Giunto alla seconda edizione, il premio viene assegnato da Slow Food Italia, Slow Food Toscana, Slow Food Valdarno e la Fondazione Slow Food per la Biodiversità Onlus a un progetto che sostiene concretamente filiere produttive virtuose. Quest’anno il riconoscimento va al progetto La Buona Strada. Ripartiamo dal cibo, la raccolta fondi lanciata da Slow Food Italia per aiutare i produttori agricoli e gli allevatori di piccola scala delle regioni colpite dal terremoto del 2016. Per donare è sufficiente collegarsi alla piattaforma Global Giving.

Redazione Nove da Firenze