Maxi sequestro in via Nazionale, articoli per il commercio abusivo

Da metà maggio già quattro interventi mirati con oltre 21mila oggetti sequestrati


Nuovo intervento della Polizia Municipale contro l’abusivismo commerciale. Complessivamente da metà maggio sono state effettuate quattro verifiche specifiche in altrettanti negozi considerati centri di rifornimento per i venditori abusivi del centro: oltre 21mila gli oggetti sequestrati. A questi si aggiungono i sequestri effettuati dai vigili in strada: i pezzi confiscati sono oltre 60mila

Nell’ambito dell’operazione, avviata a metà maggio che punta a colpire i centri di rifornimento del commercio illegale a Firenze, stamani gli agenti del Reparto Sicurezza Urbana hanno effettuato una verifica in un negozio in via Nazionale sequestrando circa 3.200 articoli destinati al commercio abusivo nelle vie del centro.
Si tratta di un esercizio commerciale, individuato dopo appostamenti dei vigili, dedito alla vendita di materiale per la telefonia, selfie, cavalletti, cappelli, foulard, bigiotteria e via dicendo. Tutti articoli messi in vendita in maniera illegale perché non in regola con le norme a tutela dei consumatori nonché potenzialmente pericolosi per la salute visto che sono risultati sprovvisti delle informazioni circa i materiali impiegati e le istruzioni per l'uso. 

“Questi numeri e gli interventi non solo in strada ma anche nei negozi dimostrano l’impegno della Polizia Municipale contro l’abusivismo commerciale. Continueremo anche nelle prossime settimane” commenta l’assessore alla sicurezza urbana e Polizia Municipale Federico Gianassi che aggiunge infine "Anche ieri in serata la Polizia municipale ha fatto un sequestro di merce ad abusivi in San Lorenzo tra via dell'Ariento e via Sant'Antonino. Un blitz fatto dagli agenti in borghese. Da alcune settimane abbiamo aumentato in quell'area la nostra presenza insieme ai Carabinieri, come richiesto da cittadini e commercianti, con l'obiettivo di contrastare l'abusivismo".

Redazione Nove da Firenze