Marrone d’autunno in Mugello: ecco le iniziative

La fiera annuale si terrà nei giorni 9, 16, 23 e 30 ottobre. Per raggiungere Marradi da Firenze, un mezzo di trasporto d’eccezione: il treno a vapore


Firenze – Si caratterizza per la pezzatura medio-grossa, la forma ellissoidale, piatto da una parte e convesso dall’altra, la polpa bianca, croccante, dal sapore dolce. È il Marrone del Mugello Igp, che d’autunno viene celebrato con numerose iniziative in tutta la sua area di produzione. A Marradi con la tradizionale rassegna, alla sua 53a edizione, a Palazzuolo sul Senio e Firenzuola. Ed ancora, a Dicomano con la “Fiera di Ottobre” e poi San Piero a Sieve e Vicchio.

Uno degli eventi imperdibili dell’autunno toscano è la Sagra delle castagne di Marradi. I marroni del Mugello, infatti, sono la punta di diamante dell’offerta gastronomica della zona nonché prodotto IGP. Ma non sono solamente le specialità gastronomiche e gli eventi che si terranno durante la sagra a meritare interesse. Durante quei giorni, sarà possibile raggiungere Marradi da Firenze viaggiando su un treno a vapore d’epoca che trasporterà gli ospiti attraverso la campagna toscana. Come su ogni treno a vapore che si rispetti, la velocità ridotta fornirà l’occasione per godere di un’esperienza di viaggio completamente nuova per i viaggiatori moderni. I passeggeri sperimenteranno la bellezza della contemplazione del paesaggio e assaporeranno ogni momento. Un’esperienza emozionante per adulti e bambini che potranno salire a bordo direttamente dalle stazioni di Firenze Rifredi e Firenze Campo di Marte.

Ogni anno la piccola cittadina di Marradi diventa teatro di uno degli eventi più attesi della stagione autunnale: la Sagra della castagna. Arrivata quest’anno alla sua 53^ edizione, la sagra riunisce per quattro domeniche di ottobre, tutte le eccellenze gastronomiche a base di castagne non solo della zona. Accanto al lato gastronomico, esibizioni di gruppi e bande musicali, spettacoli di magia per i più piccoli e tanto altro per assicurare giornate di divertimento per tutta la famiglia.

Durante i giorni della sagra le strade e le piazze della cittadina si riempiono di bancarelle che vendono i prodotti più caratteristici a base di castagne da mangiare sul posto o da acquistare per portare a casa. Fra le specialità troviamo certamente la torta di marroni, il castagnaccio, i cannoli tipici riempiti con ricotta e castagne e, ovviamente, le “Bruciate” ovvero le amate caldarroste. Marradi si trova quasi al confine fra la Toscana e l’Emilia Romagna, e nei giorni della Sagra l’afflusso di automobili alla cittadina è davvero impressionante. Per non rimanere imbottigliati nel traffico, ma anche per godere di una modalità di viaggio che nella frenesia della vita moderna rischia di andar perduta, è caldamenteconsigliato raggiungere la Sagra con il treno a vapore che parte dalle stazioni di Firenze Rifredi e Firenze Campo di Marte. Le antiche carrozze, trainate da una vera locomotrice a vapore, sono un spettacolo per gli occhi e il viaggiare lentamente riporta ad una dimensione più umana e godibile che sia adulti che bambini potranno scoprire ed apprezzare.

Redazione Nove da Firenze