Rubrica — In cucina

Mangiare & Salute: dal 19 al 24 settembre la II edizione dell’iniziativa dell’Ordine dei Biologi

Durante la settimana dedicata alla dieta mediterranea sarà possibile consultare gratuitamente un nutrizionista anche in Toscana


Dopo il successo della prima edizione, a settembre i biologi nutrizionisti della Toscana e di tutta Italia offriranno gratuitamente delle consulenze nutrizionali ai cittadini, aiutandoli a comprendere quanto un’alimentazione sana ed equilibrata sia importante per il mantenimento di un buono stato di salute e come sia fondamentale programmare un percorso alimentare insieme ad un professionista della nutrizione. Collegandosi al sito www.mangiareesalute.it sarà possibile ricercare il biologo nutrizionista più vicino che ha aderito all'iniziativa e prenotare una visita totalmente gratuita.

Oltre 1000 professionisti di tutta Italia hanno già aderito all’iniziativa, che nella prima edizione ha visto la partecipazione di oltre 1300 biologi. “A poche settimane dalla conclusione della prima edizione di Mangiare&Salute – spiega Ermanno Calcatelli, presidente dell’Ordine Nazionale dei Biologi – il Consiglio dell’Ordine ha voluto riproporre l’iniziativa e dare ascolto alle tante richieste di biologi che ci chiedevano di organizzare una nuova settimana dedicata all’alimentazione mediterranea. L’entusiasmo per questo evento ci ha letteralmente contagiato, portandoci a ripetere l’iniziativa nel più breve tempo possibile”.

Diversi studi hanno dimostrato che la dieta mediterranea presenta numerosi vantaggi: aiuta a perdere peso, previene malattie cardiovascolari e riduce il rischio di diabete, grazie a un elevato consumo di vegetali, cereali e un basso apporto di grassi e zuccheri. Inoltre mantiene il cuore sano e facilita il mantenimento di un peso corporeo adeguato. “L’alimentazione mediterranea – afferma Ermanno Calcatelli –, riconosciuta dall’UNESCO come Patrimonio immateriale dell’Umanità, è uno stile di vita alimentare che si fonda sulla qualità dei cibi, quali olio di oliva, cereali, frutta fresca o secca, verdure, una moderata quantità di pesce, latticini e carne, molti condimenti e spezie, il tutto accompagnato da vino o infusi, sempre in rispetto delle tradizioni di ogni comunità”. Sul sito www.mangiareesalute.it è già da ora possibile prenotare la propria visita gratuita: inserendo il comune di interesse sarà possibile visualizzare l’elenco dei Biologi nutrizionisti aderenti.

Redazione Nove da Firenze