Manageritalia Firenze e Toscana: il lavoro del futuro è digitale

Nuova organizzazione del lavoro e nuovi business che devono sfruttare il digitale e una maggiore managerializzazione per sviluppare un’economia 4.0 nel territorio


 L’Assemblea di Manageritalia Firenze Toscana sabato 13 maggio, ore 9,30 in Via del Salviatino 6 Firenze, concentrerà l’attenzione sui cambiamenti in atto nell’economia, con l’Industria 4.0, e quindi nell’organizzazione del lavoro. 

Lo spunto anche dallo scenario al 2020 presentato recentemente da CFMT, il Centro Formazione Management del Terziario di Confcommercio e Manageritalia. Nelle previsioni si legge infatti che il fabbisogno di manager crescerà spinto dalla maggiore complessità dell’organizzazione digitale e dai nuovi business. Tre lerisorse dei manager per essere protagonisti nel digitale: le competenze relazionali e negoziali, la capacità di visione e di anticipazione, lacondivisione e il trasferimento del know how, più che il suo possesso.

Proprio per guardare al nuovo lavoro, l’Assemblea avrà una parte pubblica dal titolo A SCUOLA DI ROBOTICA – La robotica per i giovani, le Imprese, la Collaborazione per Innovare. Manageritalia Firenze in collaborazione con l’Associazione MOBSYA(Robots au service de l'éducation di Losanna (Svizzera) creatore del robot THYMIO) e The BioRobotics Institute della Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa, offriranno un’occasione unica ed irripetibile per conoscere dal vivo le attuali potenzialità della robotica attraverso la presenza e la dimostrazione in sala della capacità di THYMIO robot oggi utilizzato in vari campi applicativi dalla didattica ai servizi. Saranno presenti l’Ing. Paolo Rossetti - Committee Member of MOBSYA – e il Dr. Manuele Bonaccorsi – MS.c Biomedical Engineering.

"A livello nazionale e locale – dice Massimo Menichini, presidente Manageritalia Firenze e Toscana – Manageritalia vuole aumentare l’impegno futuro per portare con più incisività il contributo dei manager per lo sviluppo e l’occupazione. L’economia deve oggi cambiare organizzazione e modelli di business sfruttando le potenzialità del digitale per arrivare ad una vera economia 4.0. In questo ci sta anche l’utilizzo dei robot, di cui parleremo nella parte pubblica dell’Assemblea.

In tutto questo i manager hanno un ruolo determinante, anche nelle tante Pmi ancora oggi poco managerializzate che per competere dovranno inserire dirigenti e abbracciare il digitale come vera leva organizzativa e competitiva. Noi, anche con il nostro centro di formazione (CFMT), stiamo lavorando da anni per preparare i manager a questo loro nuovo ruolo per cambiare e innovare i modelli di business. Adesso la palla passa anche agli imprenditori che, soprattutto nelle tante Pmi familiari, devono capire e sfruttare l’apporto di validi manager esterni alla famiglia per diventare competitive e crescere. In questo un forte aiuto lo possono avere anche dal nostro contratto dirigenti del terziario che, recentemente rinnovato, offre la massima flessibilità per introdurre in modo appetibile validi manager esterni instaurando un rapporto proficuo basato su obiettivi e risultati raggiuti. Non debbono esserci più remore a lavorare davvero tutti insieme per creare un solido sviluppo mettendo la managerialità tra le leve principali per farlo davvero".

MANAGERITALIA Firenze (www.manageritalia.it)

 (Associazione toscana dirigenti, quadri e professional del commercio, trasporti, turismo, servizi, terziario avanzato) associa oltre 1.000 manager toscani (800 dirigenti e 200 quadri e professional) ai quali fornisce una vasta gamma di servizi, di derivazione contrattuale e non, quanto mai validi ed evoluti: formazione, consulenze professionali, sistemi assicurativi e di previdenza integrativa, assistenza sanitaria ai manager e alla famiglia, iniziative per la cultura e il tempo libero.

L’Associazione toscana, insieme ad altre 12 Associazioni dislocate sull’intero territorio nazionale, fa capo a Manageritalia (Federazione nazionale dirigenti, quadri e professional del commercio, trasporti, turismo, servizi, terziario avanzato) la Federazione nazionale che rappresenta a livello contrattuale i dirigenti del commercio, trasporti, turismo, servizi e terziario avanzato. La crescita dei suoi associati è avvenuta in parallelo con lo sviluppo del terziario in Italia negli ultimi 30 anni.

Oggi Manageritalia significa in Italia oltre 35.000 manager in Italia: 23.000 dirigenti in attività che lavorano in 9.000 aziende, oltre a 7.000 dirigenti pensionati. Dal 2001 ha avviato forme di apertura e aggregazione verso i quadri e professional. In pochi anni se ne sono associati 5.000, dando valore e concretezza al processo di naturale evoluzione e ampliamento della rappresentanza. Le donne manager sono il 15% dei dirigenti in attività.

Redazione Nove da Firenze