​Maltempo in Valdarno, Valdelsa e bacino del Bisenzio-Ombrone

Codice giallo dalla mezzanotte per temporali e mareggiate


FIRENZE– Codice giallo emesso dal centro funzionale della Regione per temporali, vento e mareggiate a partire dalla mezzanotte di oggi con validità per le successive 24 ore su tutta la costa, l'arcipelago e le zone occidentali in estensione su quelle interne. La causa, una perturbazione collegata al minimo sul Mediterraneo occidentale che tende ad avanzare gradualmente verso il Tirreno, determinando un intenso flusso di correnti di Scirocco e un peggioramento anche sulla Toscana con piogge più frequenti e diffuse tra la sera e la prima parte di venerdì. Domani, giovedì 24 novembre, precipitazioni inizialmente deboli e sparse sulle zone costiere e in generale su quelle più occidentali della regione, in estensione alle zone interne nel corso del pomeriggio. Dalla sera di domani, temporali localmente di forte intensità più probabili su Arcipelago e zone costiere centro-meridionali. Moto ondoso in aumento fino a mare agitato sull'Arcipelago (in particolare isola d'Elba, Giglio e Giannutri) e zone costiere meridionali esposte al flusso di Scirocco. Tra la notte di domani e la mattina di dopodomani, venerdì 25, temporali, localmente anche forti, in estensione al resto della regione. In concomitanza dei temporali saranno possibili forti colpi di vento. Venti di Scirocco, forti su Arcipelago, zone costiere esposte al flusso, Colline Metallifere e resto del grossetano. Cumulati di pioggia medi abbondanti con massimi elevati sulla fascia costiera, Arcipelago e zone occidentali. Medi significativi con massimi fino a localmente elevati sul resto del grossetano, provincia di Siena, colline pisane e province di Pistoia e Prato. Cumulati localmente significativi province di Firenze e Arezzo. In concomitanza con i fenomeni, fare attenzione alle attività all'aperto, agli attraversamenti dei corsi d'acqua (ponti o guadi) e alle zone depresse (sottopassi, zone di bonifica).

Sono in corso di attuazione gli interventi di somma urgenza nelle province di Pistoia e Prato colpite dagli allagamenti conseguenti al maltempo dello scorso fine settimana. Sette i lavori previsti, quattro nell'area pistoiese e tre nell'area pratese.

"Dopo i danni causati dalle forti piogge dell'ultimo fine settimana abbiamo fatto immediatamente i sopralluoghi e programmato gli interventi – ha spiegato l'assessore regionale alla difesa del suolo Federica Fratoni -, confermando che l'attenzione è alta nei confronti del territorio e che la difesa del suolo è una priorità assoluta. I tecnici del Genio civile sono a lavoro per ripristinare e mettere in sicurezza quanto prima le aree colpite".

Gli interventi in dettaglio

In provincia di Pistoia: sul torrente Cessana, in località Pittini, nel comune di Buggiano, sarà ripristinata l'arginatura in destra idraulica, erosa a causa del sormonto delle acque di piena. Sempre sul Cessana a Buggiano saranno ricostruiti due tratti di muro mediante la posa in opera di una scogliera in massi anche per contrastare l'erosione del fondo alveo. In località Bellavista, nel comune di Buggiano, saranno ripristinati i cedimenti arginali a valle e a monte del ponte di via I Maggio mediante la posa in opera di scogliera e la realizzazione di un nuovo muro in scogliera di massi.

Sul torrente Borra a Montecatini Terme sarà realizzata una pista per accedere all'area dove è crollata una porzione di muro in sinistra idraulica di intervento, sarà fatto un intervento di ringrosso arginale in destra idraulica a monte di un tratto tombato; ci saranno poi la ricostruzione del muro crollato in sinistra e la demolizione e ricostruzione del muro in destra mediante posa in opera di scogliera in massi e il rinforzo del fondo alveo a valle della briglia mediante una scogliera.

In provincia di Prato: sul torrente Iolo in località Galceti, nel comune di Prato, sarà risagomato e ricentrato l'alveo; sul torrente Bagnolo, in località Bagnolo nel comune di Montemurlo, sarà consolidato il piede del muro con una scogliera. Sul torrente Ombrone, nei Comuni di Poggio a Caiano e Prato, saranno sistemati dei teloni di protezione contro l'erosione di tratti di arginatura.

Redazione Nove da Firenze