Rubrica — Editoria Toscana

Libri: nuova guida “Firenze insolita e segreta” da Jonglez

Tra palazzi privati, “camelopardi” e incredibili collezioni poco note


Sapevate che a Firenze è possibile scoprire dove si trova “la cassaforte dei mercanti”, o ammirare un grandioso soffitto mentre si contemplano i volumi dell'emeroteca della biblioteca Palagio di parte Guelfa, oppure imbattersi in un'incredibile sala giardino con un trionfo di trompe l'oeil?

E, ancora, che a cavallo del '500 a Firenze è vissuto un “camelopardo”? E vorreste scoprire dove si trovano i cieli ermetici perfettamente uguali raffigurati in due luoghi diversi della città?

Questi e tanti altri luoghi meno noti, spesso sconosciuti innanzitutto agli abitanti, sono illustrati e descritti - completi di indicazioni per le visite - nella nuova edizione della guida “Firenze insolita e segreta” di Niccolò Rinaldi, con foto di Waris Grifi, edita da Jonglez, disponibile in tutte le librerie d'Italia e negli store online.

Lontano dalla folla e dai consueti cliché, Firenze conserva infatti numerosi tesori nascosti che rivela solo ad abitanti e turisti pronti ad uscire dai sentieri battuti.
La guida “Firenze insolita e segreta”, che descrive circa 200 luoghi inaspettati che spesso si celano a pochi passi dai siti più visitati, consentirà a fiorentini e turisti di scoprire il volto più segreto della città.

Jonglez pubblica da anni in tutto il mondo guide in più lingue ai luoghi insoliti e segreti di numerose città: per l'Italia sono già state pubblicate anche Roma, Napoli, Venezia e Milano.

Redazione Nove da Firenze