L’ex Ferrotel di via del Romito diventa uno studentato universitario

Piano di trasformazione con 420 mila euro per riqualificare la zona. L’assessore Bettarini: “Nuova funzione all’immobile e interventi di recupero di piazza Baldinucci e restauro della chiesa del Sacro Cuore”


Da alloggio per il personale di Ferrovie a studentato universitario. È la nuova vita del complesso immobiliare Ferrotel di via del Romito che porterà, a titolo di compensazione, oltre 42 0mila euro per riqualificare piazza Baldinucci e la chiesa del Sacro Cuore al Romito. Lo prevede la convenzione per l'attivazione della scheda del regolamento urbanistico Romito che ha avuto oggi il via libera della giunta di Palazzo Vecchio su proposta dell’assessore all’Urbanistica Giovanni Bettarini

“Un intervento di ristrutturazione edilizia che consente di trasformare un complesso immobiliare dismesso in un moderno studentato – ha detto Bettarini – Un progetto che ancora una volta utilizza lo strumento della convezione previsto dal regolamento urbanistico per dare nuove funzioni a pezzi di città e riqualificare aree urbane grazie alla compensazione del carico urbanistico. In questo caso, sarà possibile rinnovare piazza Baldinucci e restaurare la chiesa del Sacro Cuore al Romito”.
L’immobile oggetto della trasformazione era utilizzato per l’accoglienza del personale di Ferrovie dello Stato. L’intervento riguarda la ristrutturazione edilizia del complesso immobiliare e la realizzazione di uno studentato universitario. La somma dovuta a titolo di compensazione è di oltre 420 mila euro e andrà a finanziare una serie di progetti. In particolare, 170 mila euro saranno destinati alla riqualificazione di piazza Baldinucci, 53 mila euro alla realizzazione del cavo in fibra ottica e i restanti 200 mila euro al restauro della chiesa del Sacro Cuore al Romito.

Redazione Nove da Firenze