Rubrica — Editoria Toscana

Leggere in vacanza con il portale DIGIToscana

Basta iscriversi per accedere gratuitamente a tanti servizi


Leggere un libro, sfogliare un quotidiano, ascoltare musica. Queste e tante altre attività sono possibili, e tutte gratuite, grazie al portale regionale DigiToscana, al quale aderiscono anche le Biblioteche del Comune di Firenze. E magari in questo modo è più semplice leggere in vacanza se non si ha troppo spazio in valigia.

Da poco il sito ha una grafica ottimizzata, un’interfaccia web mobile per smartphone e tablet, oltre a una nuova collezione Open con oltre 560.000 risorse ad accesso libero e servizi sempre più all’avanguardia, come la possibilità di creare liste dei contenuti preferiti o di percorsi di lettura a tema e condividerli sui social.
Con DigiToscana, la Regione mette a disposizione degli iscritti delle biblioteche pubbliche toscane un portale con funzioni di vera e propria biblioteca digitale, consentendo di accedere via internet da qualunque luogo e gratuitamente a quotidiani, riviste, e-book, musica, banche dati, film, immagini, audiolibri, corsi a distanza e tanto altro.
Tra le risorse di maggior interesse c’è “l’edicola” con circa 7000 titoli di quotidiani e riviste italiane e straniere, oltre 300mila ebook open da scaricare liberamente, quasi 37.000 ebook da prendere in prestito tra i quali molte novità editoriali e poi audiolibri, musica, immagini, spartiti musicali e corsi online.
Ad oggi le biblioteche toscane che partecipano al progetto regionale sono più di 200, con quasi di 30.000 utenti iscritti, oltre 11.000 gli iscritti appartenenti alla rete delle biblioteche del sistema Sdiaf (Sistema documentario integrato dell'area fiorentina).
Accedere ai contenuti di DigiToscana è semplice: basta essere iscritti a una biblioteca comunale del sistema Sdiaf o delle altre reti documentarie toscane, richiedere l'account e fornire un indirizzo di posta elettronica, al quale sarà inviata una mail contenente username e password, oltre al link per effettuare l’accesso.
A quel punto è possibile consultare e/o prendere in prestito gratuitamente via internet da qualunque luogo, 24 ore su 24 tutte le risorse digitali raccolte nella piattaforma.
I contenuti sono accessibili in streaming o in download: nel primo caso le risorse sono visualizzabili online dallo schermo del computer o del dispositivo mobile, nel secondo si possono scaricare sul proprio pc o sul dispositivo mobile.

Redazione Nove da Firenze