Le borse di Contemporary Bags ad Alessandro Benetton

Il Gruppo Gianni Chiarini vende a 21 Investimenti


(DIRE) Firenze, 7 mar. - Le borse di Contemporary Bags 'diventano' di 21 Investimenti, gruppo fondato e guidato da Alessandro Benetton. Attraverso il fondo "21 Investimenti III", infatti la societa' ha acquisito la maggioranza di Contemporary Bags, a cui fa capo il gruppo Gianni Chiarini. Basato a Firenze, citta' simbolo a livello mondiale per la pelletteria di alta gamma, il gruppo Chiarini attivo nel design, creazione e distribuzione di borse e accessori di qualita' a marchio Gianni Chiarini e Gum. Con una produzione 100% made in Italy, nel 2016 ha realizzato ricavi per circa 35 milioni di euro (corrispondenti a circa 100 milioni di sell-out) e una quota di export pari a circa il 60% dei ricavi. Il progetto di sviluppo elaborato da 21 Investimenti prevede un'importante crescita del fatturato di gruppo Gianni Chiarini, con l'ingresso in nuovi mercati e una migliore penetrazione su quelli esistenti, allo sfruttamento di nuovi canali distributivi, a una rinnovata attenzione allo stile, al design e ai valori del brand, all'apertura di flagship store selezionati, a una nuova strategia di marketing e comunicazione. Nell'ambito di questo progetto, sara' Cristina Cortesi ad assumere l'incarico di amministratore delegato. Per lungo tempo e' stata alla guida di Furla, che ha portato a un consolidato sviluppo internazionale, e amministratore delegato di Alessandro Dell'Acqua. Piu' recentemente, ha ricoperto la carica di managing director della Business Unit accessori di Bulgari ed e' diventata membro del comitato esecutivo con l'avvento di Lvmh. Chiarini, che ha fondato il gruppo, restera' socio con quota importante e continuera' a essere operativo in azienda.

"Il Gruppo Gianni Chiarini ha tutte le caratteristiche che 21 Investimenti cerca quando seleziona un progetto in cui investire- sottolinea Benetton- Incarna, infatti, tutti i valori tipici del made in Italy: attenzione al design e alla qualita', produzione di eccellenza, propensione ai gusti e i bisogni del cliente. E ha un grandissimo potenziale di crescita che puo' portare a uno sviluppo internazionale davvero importante. Per raggiungere gli ambiziosi obiettivi che ci siamo posti, abbiamo creato un management team di alto livello: siamo fortemente determinati a creare un player di riferimento nel proprio mercato, in grado di proporre innovazione e attenzione ai consumatori, in particolare ai millennials". Si dice "entusiasta" Chiarini, che ora inizia "una nuova fase di crescita, assieme a un partner prestigioso con il quale ho condiviso un progetto che vuole portare l'azienda a un'accelerazione nello sviluppo e al rafforzamento del brand, anche a beneficio delle persone che lavorano con passione assieme a me da tanto tempo". (Red/ Dire)

Redazione Nove da Firenze