Lavoro sicuro anche nei porti: al via la campagna regionale

L'unione fa la sicurezza - Porti

Politica e parti sociali a confronto in un convegno della Lega Nord il 22 settembre


FIRENZE - Porto di Livorno, operazioni in banchina e sul piazzale. Le immagini degli operai che lavorano intorno alla nave si alternano a quelle del direttore e dei musicisti di un'orchestra. Accompagnata dalla musica, la voce fuori campo dice: "Lavorare intorno a una nave vuol dire organizzazione, coordinamento, rigore. Ognuno ha un incarico preciso, ognuno è attento agli altri. Come in un'orchestra, in una perfetta sincronia di impegno e concentrazione". Il video si chiude con l'immagine di tutti gli operai schierati insieme in banchina, e la voce fuori campo che ricorda: "Rispettare le regole e lavorare in sicurezza vuol dire condividere, agire responsabilmente insieme". E' il video della campagna per la sicurezza del lavoro nei porti varata dalla Regione Toscana, che prenderà il via lunedì 18 settembre nelle città della costa sedi di porti. Il quarto intervento di comunicazione nell'ambito della sicurezza nei luoghi di lavoro, dopo la campagna generale, L'unione fa la sicurezza, e quelle dedicate ai lavoratori delle imprese cinesi e alla sicurezza nelle cave. Nel 2018 partiranno quelle nei settori dell'agricoltura e dell'edilizia. Il claim della campagna è sempre lo stesso di quella trasversale "L'unione fa la sicurezza", e ribadisce il concetto che rispettare le regole e lavorare in sicurezza protegge i lavoratori dagli infortuni e difende la reputazione delle aziende, oltre ad abbattere i costi che ricadono sulla collettività. In particolare per il settore delle attività portuali, si vuole sottolineare che lavorare intorno a una nave vuol dire muoversi in sincronia, condividendo le operazioni e la responsabilità. Proprio come in un'orchestra.

"La sicurezza nei luoghi di lavoro, in tutti i luoghi di lavoro, è uno degli impegni più forti di questa Regione - dice l'assessore al diritto alla salute Stefania Saccardi - Negli ultimi anni abbiamo intensificato gli sforzi, mettendo in atto tutte le iniziative per rendere il lavoro più sicuro, aumentare i controlli, accrescere la consapevolezza di datori di lavoro e lavoratori. Queste campagne di comunicazione rientrano tra queste azioni. Purtroppo gli incidenti continuano a succedere. Nel luglio scorso abbiamo lanciato la campagna per la sicurezza nelle cave, e appena due giorni fa si è verificato un nuovo incidente in cava, per fortuna non mortale. E' necessario capire che tutti - le istituzioni, ma anche e soprattutto i datori di lavoro e i lavoratori stessi - devono collaborare perché il lavoro sia davvero sicuro e non accadano più incidenti".

Per individuare i contenuti del messaggio da lanciare con la campagna è stato costituito un gruppo di lavoro composto dai referenti regionali e aziendali dei settori della comunicazione e sicurezza sui luoghi di lavoro, coinvolgendo nelle fasi di preparazione anche le parti sociali. Il piano media prevede inoltre un arredo urbano con pensiline e dinamica bus nei comuni interessati (Grosseto, Orbetello, Livorno, Portoferraio, Massa e Carrara, Marina di Massa e Carrara, Viareggio, Forte dei Marmi, Camaiore, Pietrasanta, Marina di Pietrasanta, Lido di Camaiore, Piombino, Campiglia, Venturina, San Vincenzo, Cecina, Donoratico, Porto Santo Stefano, Monte Argentario, Capalbio Scalo), con partenze scaglionate il 18 e il 20 settembre per la durata di 14 giorni.

C'è una via d'uscita dalla trappola del precariato? Come dare lavoro ai giovani e agli esclusi dal mercato del lavoro? L'Italia sta facendo bene nel cammino di riforme? Per rispondere a queste e ad altre domande ma soprattutto per elaborare soluzioni la Lega Nord Toscana dedicherà un convegno al tema del lavoro e delle riforme del mercato del lavoro. Titolo dell'iniziativa è “Lavoro: politica e parti sociali a confronto”. Si svolgerà il giorno venerdì 22 settembre, presso il Palazzo del Pegaso in via Cavour n.4 sede del Consiglio Regionale nella Sala dei Gigli, a partire dalle ore 17. Saranno presenti esponenti dei sindacati. Introduce il Consigliere Regionale Jacopo Alberti della Lega Nord e modera Lorenzo Somigli del Movimento Giovani Toscani.

Redazione Nove da Firenze