Lavoro regolare: accordo contro lo sfruttamento dei migranti

Un triangolo virtuoso tra Oxfam, Cisl e agenzie per il lavoro. E’ la prima intesa del genere in Italia


L'accordo, il primo del genere in Italia, offre a giovani migranti, richiedenti asilo e rifugiati, un percorso di accesso, regolare e trasparente, al mercato del lavoro italiano, sconfiggendo sfruttamento e concorrenza sleale.
E’ il frutto del triangolo virtuoso tra Oxfam Italia, Cisl Firenze-Prato, Felsa-Cisl Toscana e 5 agenzie per il lavoro presenti sul territorio fiorentino: Adecco Italia, Ali-Spa, GI-Group, LavoroPiù, Synergie Italia.

SERVIZIO TGR Rai 3

Un primo gruppo di 16 migranti ha partecipato l’8 e il 9 novembre ad un corso di orientamento attivo al lavoro organizzato dalla Felsa Cisl Toscana, che all'interno della UST si occupa di somministrati e atipici e gestisce lo sportello di orientamento al lavoro e formazione, e che per l'occasione ha strutturato un percorso tarato specificamente sulle necessità dei migranti, ospiti delle strutture di accoglienza di Oxfam a Firenze ragazzi che sono ormai in Italia da circa 8-10 mesi. Le giornate sono state dedicate all’impostazione del curriculum vitae, alla profilazione e alle informazioni sulle varie tipologie contrattuali.

La seconda parte del progetto punta invece a dare uno sbocco concreto al percorso formativo, consentendo ai migranti di proporsi sul mercato del lavoro attraverso canali legali, alternativa alle reti parallele di lavoro nero e sfruttamento, nelle quali spesso rischiano di finire. Sarà possibile grazie all’accordo sottoscritto stamani da Oxfam Italia, Cisl Firenze-Prato e Felsa-Cisl Toscana con le agenzie per il lavoro Adecco Italia, Ali-Spa, GI-Group, LavoroPiù, Synergie Italia che “si rendono disponibili – è scritto nel documento – ad individuare percorsi specifici” previo colloqui con ogni singolo migrante, “che possano valorizzare le competenze maturande o maturate delle persone coinvolte, al fine di un loro inserimento lavorativo.”

Cisl Firenze-Prato conta oltre 70.000 mila iscritti. Svolge periodicamente corsi gratuiti per la ricerca attiva del lavoro,in collaborazione con la categoria dei lavoratori atipici e somministrati Felsa Cisl Toscana. Ha promosso la nascita di Anolf (Associazione nazionale oltre le Cisl ha promosso la nascita di Anolf (associazione nazionale oltre le frontiere) che si occupa dei temi dell’immigrazione associando italiani e stranieri e che a Firenze conta 2500 iscritti.

Oxfam Italia attualmente offre accoglienza e percorsi di integrazione a circa 230 migranti nelle province di Firenze, Arezzo, Siena e Livorno, provenienti da paesi come Ghana, Guinea, Nigeria, Senegal, Mali, Burkina Faso, Costa d'Avorio, Eritrea, Pakistan, Afghanistan.

Redazione Nove da Firenze