Rubrica — Editoria Toscana

L'associazione Giglio Amico Onlus annuncia l'uscita del libro Toscanità

Coinvolti nella pubblicazione 150 autori che, a titolo gratuito, hanno prodotto testi inediti per celebrare l'identità toscana in ogni campo


L’Associazione per la solidarietà Giglio Amico, onlus di Firenze dal 1996, annuncia l’imminente uscita del libro “Toscanità” il cui ricavato sarà, come sempre, destinato alle persone più bisognose, ovvero a chi è povero ed anche malato. La pubblicazione, a cura di Marco Viani, Angela Manetti e Giovanni Gozzini, con la prefazione di Sergio Zavoli, è volta a far emergere l’identità, la peculiarità toscana in ogni campo e materia. Dall’arte alla lingua, alla cucina, alla storia, alla letteratura, al paesaggio, alla moda, alle tradizioni, allo sport, al giornalismo, alla musica, alla medicina, alla scuola, all’economia, all’associazionismo e molto altro ancora.

Il libro raccoglie gli appassionati e rigorosi scritti di 150 autori tra professori universitari (in gran parte), studiosi, giornalisti e scrittori. Tutti molto consapevoli di partecipare a un’opera di pura solidarietà verso la quale essi stessi sono riconoscenti, ben lieti di offrire gratuitamente il loro talento.

Si tratta di una pubblicazione strutturata in 21 Sezioni per un totale di 656 pagine, con ampio, inedito, bellissimo materiale fotografico, prodotta in una veste classica ed elegante. Un’opera davvero straordinaria, nonché preziosa per ogni bellezza che celebra, per la ricchezza dei suoi contenuti e per il prestigio trasmessole da autori di elevata e riconosciuta cultura. Al riguardo porgiamo e invitiamo a leggere l’indice dell’opera.

Il libro, prodotto da Giglio Amico, si avvale della raffinata stampa di Giunti editore per una tiratura di 2.000 copie. Può essere fin da ora richiesto alla segreteria di Giglio Amico (info@giglioamico.it 349.7320489320.6222853) o a Marco Viani ( marvi1948@libero.it 348.9136912349.4934328).

La limitata tiratura consiglia una opportuna prenotazione. L’acquisto del libro concretizza un modo altissimo di unire cultura e vera, diretta, pura solidarietà.

Giglio Amico, creata nel 1996 da ex giocatori della Fiorentina, da allora ha distribuito oltre 730.000 euro a persone e famiglie tra le più indigenti della Toscana (ma non solo), ovvero a coloro non solo poveri ma anche, congiuntamente, malati. L'associazione riceve segnalazioni in particolare dall'Assessorato al sociale del Comune di Firenze, da Regione, altre associazioni, parrocchie e privati. Ha ricevuto come riconoscimento il e il Premio Firenze. Una stima suffragata anche da Giunti Editore che in più occasioni ha donato la stampa di varie pubblicazioni prodotte dalla nostra associazione.

Redazione Nove da Firenze