Rubrica — Pugilato

La vittoria di Fabio Turchi negli Usa

A Rhode Island il pugile fiorentino batte l’americano Demetrius Banks per KO Tecnico al termine della quarta ripresa: “Felicissimo per prestazione e risultato”


Providence (Rhode Island, Usa), 02.12.17 – Non delude le attese Fabio Turchi. Al debutto negli Stati Uniti, il pugile italiano, campione internazionale WBC silver dei pesi massimi leggeri in carica, conferma i pronostici della vigilia e batte l’americano Demetrius Banks per KO Tecnico al termine della quarta ripresa. L’incontro rientrava all’interno del Real Deal Championship Boxing V, la riunione organizzata da Evander Holyfield, ed è stato disputato allo Strand Ballroom & Theatre di Providence (Rhode Island). Proprio davanti all’ex campione dei pesi massimi, Turchi ha messo in evidenza tutte le sue capacità conducendo il match sin dalle battute iniziali. Banks, che prima di questo match aveva all’attivo 9 vittorie e tre sconfitte (rimediate negli ultimi tre incontri), ha provato a far valere le sue caratteristiche e la sua esperienza, senza mai riuscire però a impensierire “Stone Crusher” Turchi. Incitato anche da alcuni fan italo-americani, l’imbattuto pugile fiorentino si è reso protagonista già al secondo round con un gran sinistro a 46” dalla campanella. Si è poi ripetuto alla terza ripresa, nella quale sempre con un sinistro, questa volta al volto, ha mandato in crisi Banks. Infine, durante il quarto round, un altro colpo, sferrato mentre l’avversario era all’angolo, ha costretto l’arbitro a decretare il KO Tecnico a favore del pugile italiano subito dopo la campana.Sono molto contento del risultato anche se avevo appena scaldato il motore - ha dichiarato Fabio Turchie nelle riprese successive avrei dato il meglio. Ringrazio il sostegno degli italo-americani a bordo ring che si sono fatti sentire in modo caloroso. Adesso un po’ di riposo prima di puntare al titolo UE di febbraio”. 

Salgono dunque a tredici le vittorie in altrettanti incontri per Fabio Turchi. Dopo il match di Rhode Island, il pugile figlio d’arte rientrerà in Italia dove riprenderà subito la preparazione in vista dell’incontro, il prossimo 2 febbraio al Mandela Forum di Firenze, contro il campione rumeno Alexandru Jur (16.1). In palio ci sarà la cintura dell’Unione Europea dei massimi leggeri.

“Grande gioia per il trionfo di Fabio Turchi, che si conferma anche in territorio americano un grandissimo talento del pugilato. A lui le congratulazioni mie personali, dell’Amministrazione, e l’abbraccio di tutta Firenze. Lo aspettiamo il 2 febbraio al Mandela Forum a lottare per il titolo europeo dei massimi leggeri”. Così l’assessore allo Sport Andrea Vannucci commentando la vittoria del 24enne.

Redazione Nove da Firenze