La neve a quote collinari

Allerta arancio valida fino alle ore 18 del 3 febbraio per i territori dell'Alto Mugello. L’assessore al Welfare fa appello ai fiorentini invitandoli a segnalare chi dorme per strada. Confermate tutte le settimane bianche e paesaggio ideale sull'Appennino toscano. Interventi nel complesso demaniale Giogo-Casaglia danneggiato dal maltempo


FOTOGRAFIE — La Sala di Protezione civile della Città Metropolitana di Firenze segnala nevicate sulla dorsale Appenninica, nei fondovalle dell'Alto Mugello e localmente a quote collinari sui rilievi tra Firenze ed il Mugello (loc. Pratolino, loc. Olmo e loc. Croci di Calenzano). Il personale della Città Metropolitana sta operando per garantire la percorribilità delle strade di competenza.

"Da questa notte - spiega il consigliere della Metrocittà delegato alla Protezione civile - su tutte le zone collinari e appenniniche è intervenuto il personale della viabilità della Città metropolitana con spalaneve e spargisale per rendere fruibile ogni tratto di strada".

Continua a Firenze il servizio di accoglienza invernale dei senza fissa dimora attivato il 1° dicembre scorso dall’assessorato al Welfare presso le Foresterie Pertini e del Fuligno e l’Accoglienza Salesiani di via Gioberti. Il servizio consiste nell’offrire un’attività di pronta accoglienza notturna destinata a cittadini italiani e stranieri, uomini maggiorenni, donne sole e con bambini, residenti o non nel comune di Firenze, in possesso di un documento di riconoscimento. Confermando la scelta fatta negli anni scorsi, agli ospiti non viene fornita solo l’accoglienza notturna, ma vengono serviti anche il pasto serale e la prima colazione. Al calare della sera, poi, diventano operative le unità di strada impegnate a distribuire coperte, bevande e pasti caldi alle persone che sono al freddo, rispondendo così a situazioni di emergenza insieme agli operatori presenti presso le diverse strutture di accoglienza. Con l’arrivo del freddo l’assessore al Welfare fa l’appello ai fiorentini, invitandoli a segnalare chi dorme per strada. Perché, come spiega l’assessore, è anche grazie ai messaggi dei cittadini che si possono aiutare le persone ad andare in un posto caldo dove trascorrere la notte, evitando così di stare fuori all’addiaccio. L’assessore, inoltre, ringrazia le associazioni, le unità di strada e i volontari che da più di due mesi stanno prestando aiuto alle persone in difficoltà. Le segnalazioni all’assessorato al Welfare posso essere fatte dal lunedì al venerdì, inviando una e-mail all’indirizzo assessore.funaro@comune.fi.it oppure telefonando, in orario di ufficio fino alle 18, al numero 055-2769141. Dalle 18 e nel week end è necessario chiamare la Foresteria Pertini allo 055-6533117, che può essere chiamata anche durante la settimana h24.

Durante tutta la scorsa notte anche il Sistema pratese di Protezione Civile è stato operativo: alcune squadre hanno effettuato ripetuti sopralluoghi al fine di verificare l’incidenza al suolo delle continue precipitazioni. In ogni caso, fino a questo momento, non sono segnalate particolari condizioni di criticità. In relazione all’emissione dello stato di allerta “arancione” per possibile “ghiaccio” il Servizio comunale ha già attivato le procedure previste nel Piano Neve & Ghiaccio. In base a ciò, nel corso della prossima notte (fin dalla mezzanotte di questa sera e fino alle prime ore di domani, domenica) diverse squadre di operatori interverranno per effettuare operazioni di salatura viaria.

Permane la chiusura della Sp 477 "Dell'Alpe di Casaglia" a causa di una frana al km 15+900 nel Comune di Borgo San Lorenzo (nei pressi del Passo della Colla). Si raccomanda l'uso dei dispositivi invernali e massima attenzione alla guida.

A Sansepolcro, è stata riaperta la carreggiata in direzione Ravenna, dal km 137.5 al km 162.6, dopo aver completato le operazioni di rimozione dei mezzi intraversati e l’intervento dei mezzi spargisale. Il transito è consentito ai soli veicoli leggeri muniti di dotazioni invernali. Prosegue l’attività di filtraggio da parte del personale Anas al km 137.5, in corrispondenza dello svincolo “San Sepolcro sud”.

Stamani è stata temporaneamente chiusa al traffico, in direzione nord, la strada statale 1 “Aurelia”, in corrispondenza del km 322 a Stagno, frazione del comune di Collesalvetti, in provincia di Livorno, a causa di un incidente che ha coinvolto due veicoli provocando due morti.

Continua a nevicare sulla montagna toscana, soprattutto in Appennino. Sulle piste la nuova neve fresca ha raggiunto quote che vanno dai 30 ai 60 cm. Nevicate copiose che permetteranno oggi pomeriggio di riaprire anche la stazione di Careggine (Lu) in Garfagnana.

« Siamo davvero soddisfatti – commenta il responsabile della stazione Domenico Franchi – ci sono oltre 30 cm. di neve fresca sulle nostre piste e il paesaggio è bellissimo. Questo ci permetterà di accogliere nel migliore dei modi anche le scolaresche che verranno per la settimana bianca a partire da lunedì 5 febbraio ».

Condizioni favorevoli anche per la Quarta Ciaspolata della Garfagnana, in programma l'11 febbraio che prenderà il via proprio da Careggine con percorsi di 3 Km, 4,5 Km e 8 km. Per gli iscritti sono previste offerte particolari di soggiorno, per un bel week end sulla neve : 1 giorno 50 euro, due giorni 80 euro a persona. Anche lo skipass sarà in promozione per gli iscritti, al costo di 10 euro e gratuito per i bambini fino a 10 anni. I premi in palio prevedono anche prodotti tipici della Garfagnana. Info e iscrizioni Ass. Monte Sumbra c\o Comune di Careggine 0583 661061 - cell 346 2719688 montesumbra@gmail.com.

Il forte vento soffiato anche di recente e le nevicate abbondanti nella fine del 2017 hanno provocato nel complesso demaniale regionale ‘Giogo-Casaglia’, in Mugello, la caduta di numerosi alberi e smottamenti di terra, danneggiando così alcuni tratti dei sentieri che lo attraversano. Tratti, in alcuni casi, impraticabili, con disagi per gli escursionisti e non solo. L'Assessorato alla Forestazione dell'Unione dei Comuni del Mugello, tramite l'Ufficio Patrimonio Agricolo Forestale, ha effettuato, anche sulla base di segnalazioni dirette di escursionisti, ripetuti sopralluoghi per una ricognizione precisa della situazione e attivare gli interventi necessari al ripristino dei tratti danneggiati. Interventi per un investimento complessivo di oltre 40.000 euro che verrà stanziato direttamente dall'ente. Gli interventi di somma urgenza sono iniziati già da alcuni giorni e concentrati sul percorso dell'Ultra Trail Mugello, manifestazione a livello internazionale che si corre sul territorio a fine aprile. In particolare sono in via di conclusione quelli relativi all'anello corto (23 Km), dopo si realizzeranno gli altri previsti nelle parti restanti in modo da completare il ripristino. Ma i danni causati dal maltempo sono stati diffusi ed hanno interessato un'area ben più estesa del demanio regionale e per questo l'Unione dei Comuni, tramite l'Ufficio Patrimonio Agricolo Forestale, ha richiesto alla Regione Toscana fondi per la forestazione così da poter ulteriormente intervenire nella salvaguardia e manutenzione dell'ambiente, anche ai fini della sicurezza per chi frequenta i boschi del territorio. Intanto, l'Unione dei Comuni invita alla prudenza e comunque raccomanda, se si intraprende un'escursione, di ricordare e osservare le principali regole di sicurezza (che l'escursionista deve conoscere). Nell'area, in diversi punti, sono dislocati cartelli georeferenziati e riportati sulla mappatura della Protezione civile, con posizione e numeri d'emergenza da contattare in caso di necessità.

Redazione Nove da Firenze