La Befana ha portato sull'Appennino un metro di neve

Le norme da rispettare per sciare in sicurezza

Consigli per sciare in sicurezza


All'Abetone altezza neve cm 50/130, impianti aperti 16/17. Sono aperti tutti gli impianti tranne la sciovia Monte Gomito. Sono agibili tutti i raccordi sci ai piedi tra le diverse zone del comprensorio. Aperti gli snowpark in Val di Luce e in zona Pulicchio. La pista da fondo è agibile per gli escursionisti. Dall'8 gennaio sono in programma tre giorni di gare organizzate dallo S.C. Top Ski : 2 slalom e 2 giganti validi per il Circuito Fis Cittadini maschile e femminile. Tutte le prove si svolgeranno allo Stadio di Slalom di Abetone.

A Cutigliano/Doganaccia altezza neve cm. 80/100, impianti aperti 4/4.

In Garfagnana altezza neve cm 30/70, impianti aperti 6/6. Sono aperti tutti gli impianti di Careggine e del Casone di Profecchia. Aperti tutti i tracciati per lo sci nordico al Passo Radici.

A Zeri altezza neve 40/50, impianti aperti 3/3.

Sull'Amiata: altezza neve cm 30/70. Impianti aperti 4/8. Sono aperti i seguenti impianti: Sciovia Crocicchio a servizio della Pista Crocicchio-Dedo e della Pista Canalgrande braccio Macinaie; Seggiovia Cantore a servizio della Pista Vetta, del Canalgrande braccio Macinaie e della Pista Direttissima; Sciovia Asso di Fiori a servizio della parte finale della Pista Direttissima; Sciovia Jolly a servizio del Campo Scuola Macinaie. E' disponibile inoltre il bus Navetta Macinaie/Cantore (andata e ritorno) dalle ore 9:00 alle ore 17:00 (con pausa pranzo) per permettere il collegamento del Polo Macinaie al resto della Stazione Invernale in seguito al guasto della Seggiovia Macinaie (salvo ripristino della seggiovia). Per quanto riguarda il bus Navetta CANTORE-VETTA AMIATA (necessario per evitare congestionamento parcheggi zona Vetta) questo sarà nuovamente disponibile il 6 ed il 7 Gennaio 2018. E' aperta la pista di sci nordico di Pian della Piscina.

Nei prossimi due mesi si concentrano le offerte per le "settimane bianche" per una vacanza di sport invernali e viene da se' praticare lo sci o lo snowboard. Per uno sciatore medio, la possibilita' di un incidente, di una certa gravita', si puo' verificare ogni 680 giornate di sport e con una "settimana bianca" all'anno si puo' sciare tranquillamente tutta la vita. Ovviamente ci sono le norme di sicurezza. Ne riassumiamo alcune:

- dare la precedenza a chi viene da destra;
- non fermarsi al centro della pista, in curva o nei dossi;
- obbligo di casco per i minori di 14 anni;
- adeguamento della velocita' alle proprie capacita' e condizioni ambientali.

Aggiungiamo che per i fuori pista e' consigliabile portare con se' l'Arva, lo strumento che consente di essere rintracciati in caso di valanga. Comunque, e' bene essere accompagnati da una guida e non tentare escursioni solitarie.

"Si possono stipulare polizze con un'assicurazione anche per una sola giornata o per piu' giorni acquistando contestualmente lo skipass (leggere sempre le condizioni). Per l'acquisto dell'attrezzatura occorre preventivare una spesa complessiva di circa 300 euro (sci, attacchi, racchette e scarponi) o piu' in relazione alla qualita', alla marca e alle prestazioni che si richiedono all'equipaggiamento. Da ricordare che non e' pensabile passare dalla poltrona dell'ufficio alle 8 ore di sci sulla pista: il rischio di incidenti, anche lievi, e' in agguato, in particolare nelle ore pomeridiane, quando i muscoli sono stanchi e rispondono poco alle sollecitazioni" consiglia Primo Mastrantoni, segretario dell'Associazione per i diritti degli utenti e consumatori.

Uomini e mezzi della Polizia di Stato sono da sempre presenti nelle aree sciistiche più importanti del nostro Paese. Lo scopo è far trascorrere delle vacanze in serenità agli amanti della montagna, specialmente d'inverno, quando sono migliaia gli appassionati che solcano le pendici innevate. La prevenzione contro comportamenti scorretti o il soccorso in caso di incidenti, è assicurata dalla Polizia della montagna per tutta la stagione invernale soprattutto al nord ma anche in alcune zone del centro e del sud Italia.

Le attività sulla neve, infatti, sono disciplinate da norme che regolano la pratica degli sport invernali come il comportamento da tenere in pista, fare un sorpasso, gli obblighi di precedenza e l'obbligo di prestare soccorso in caso di infortuni. In questa pagina troverete consigli utili e approfondimenti per trascorrere una vacanza in serenità.

Redazione Nove da Firenze