Rubrica — Spettacolo

Jazz d'estate: serate da non perdere

A Certaldo Scott Hamilton meets Piero Odorici. Sabato “Saxofoni Cherubini” a Reggello


Martedì 22 agosto, ore 21, al ristorante L'Antica Fonte in Certaldo Alto, un altro appuntamento con il grande jazz, con un incontro tra due grandi sassofonisti: l'americano Scott Hamilton e Piero Odorici. Scott Hamilton, considerato il più importante esponenete del mainstream jazz, è un'artista dal fraseggio fluido ed accurato e salvaguarda il linguaggio classico del jazz nello stile di Ben Webster, Coleman Hawkins, Zoot Sims e Don Byas fondendo ad esso la propria spiccata cifra personale. Piero Odorici da giovane talento si era presto affermato uno dei maggiori rappresentanti del sassofono jazz nel nostro paese. Innumerevoli le sue collaborazioni. Il trio che accompagnerà i due giganti è un trio d'eccezione di musicisti che brillano da tempo nel cielo stellato del jazz italiano: Il pianista ligure Gianluca Tagliazucchi, il bassista genovese Aldo Zunino e il batterista italo svizzero Alfred Kramer.

Sabato 26 agosto alle 17,45, per concludere in bellezza la manifestazione il “Festival voci e suoni d’estate” organizzato dall’Associazione Musicale Giovanni da Cascia e dall’Associazione Musicale Sciacchetrà Street Band, con il patrocinio del Comune di Reggello e la direzione artistica di Massimo Cardelli, al Centro Visite di Ponte a Enna ci sarà il concerto del quartetto “Saxofoni Cherubini”composto da Simone Brusoni al saxofono soprano, Alberto Baroni al saxofono contralto, Leonardo Cioni al saxofono Tenore, e Ruben Marzà al saxofono baritono. Per maggiori informazioni Ufficio Cultura del Comune di Reggello 055 8669273-361, culturaturismo@comune.reggello.fi.it

Redazione Nove da Firenze