"Io studio a Firenze": martedì 11 luglio l'orientamento alla scelta universitaria

Bandite sei borse di studio per i nuovi iscritti alla magistrale in ingegneria nucleare dell’Università di Pisa. Formazione 4.0 negli istituti tecnici superiori


FIRENZE- Un’opportunità per informarsi e per sciogliere i dubbi legati all’inizio della carriera universitaria. E’ la sesta edizione di “Io studio a Firenze”, una serata dedicata all'orientamento e alla scelta del percorso universitario. L’appuntamento è per martedì 11 luglio, dalle ore 19 alle 22, alla Biblioteca delle Oblate (via dell’Oriolo, 24 Firenze). I partecipanti avranno a disposizione stand informativi sulle 10 Scuole dell’Università di Firenze e potranno ricevere chiarimenti sui test di ammissione ai corsi di laurea e informazioni sui servizi offerti dall’Ateneo fiorentino. Alle ore 19.30 il prorettore alla didattica Vittoria Perrone Compagni presenterà il Manifesto degli studi per l’anno accademico 2017/2018. Alle ore 21 il rettore Luigi Dei terrà una conferenza spettacolo intitolata “Da Schubert a De André: canzoni, chimica, emozioni”.

Il corso di laurea magistrale in Ingegneria nucleare dell’Università di Pisa ha messo in palio sei borse di studio per le nuove matricole. I contributi di 1.500 euro ciascuno sono destinati agli studenti che hanno conseguito una laurea triennale in Italia e che si inscrivono entro il 31 dicembre del 2017. L’obiettivo è di mantenere l’attrattività nei confronti degli studenti Italiani, pur confermando la vocazione internazionale del corso di laurea, e infatti da alcuni anni gli insegnamenti sono impartiti in lingua inglese.

E' pronta la graduatoria dei progetti Its per il prossimo anno, bienni di alta specializzazione da frequentare dopo le superiori e nati anche per rispondere alla domanda di nuove ed elevate competenze tecniche e tecnologiche da parte delle imprese, con le aziende che sono parte delle fondazioni che le gestiscono e propongono il corso di studi. Con 2 milioni e 750 mila euro sono stati finanziati undici progetti. C'è poi la formazione per manager e imprenditori - due bandi per complessi 1 milione e mezzo di euro - e c'è l'alternanza scuola lavoro, che è un'altra opportunità di coprogettazione dell'offerta formativa tra scuola e impresa.

Redazione Nove da Firenze