Infrastrutture: dal Pd una spinta per Tirrenica e Darsena Europa

Una mozione per incalzare la realizzazione di queste opere strategiche, a seguire un atto parlamentare: l’iniziativa presentata da Leonardo Marras, capogruppo Pd Regione Toscana, Dario Parrini, segretario Pd Toscana, Stefano Baccelli, presidente commissione Infrastrutture, alla presenza di Vincenzo Ceccarelli, assessore regionale Trasporti e infrastrutture


Il Pd schiaccia l’acceleratore per la realizzazione di Tirrenica e Darsena Europa. Lo fa in Consiglio regionale con una mozione, a cui seguirà un atto parlamentare. Obiettivi: il completamento del Corridoio Tirrenico; l’ampliamento del porto di Livorno, per assicurargli un futuro al centro delle rotte nazionali e internazionali e del sistema della logistica europea.

“Ci siamo presentati agli elettori mettendo nero su bianco l’esigenza di realizzare le grandi opere. Su Darsena Europa e Tirrenica non possiamo più aspettare. Le incertezze devono finire. Vogliamo dare una spinta forte e lo facciamo con questa mozione, sostenuta da tutto il Pd e dal presidente Rossi, a cui seguirà un’iniziativa dei nostri parlamentari. Si tratta di infrastrutture fondamentali per la nostra regione e per tutto il sistema logistico italiano, per questo ci siamo mossi compatti, consapevoli del ruolo strategico che ricoprono. Siamo convinti che quest’iniziativa possa dare maggiore vigore all’azione del Governo, per imprimere un cambio di passo su questioni che riteniamo imprescindibili per lo sviluppo economico del nostro paese”, ha sostenuto Marras.

“Siamo consapevoli che la Toscana ha avuto risorse ingenti e senza precedenti per lo sviluppo delle infrastrutture in questi anni. È proprio nel solco di quanto già intrapreso che dobbiamo assolutamente portare avanti queste opere fondamentali, essenziali a dare maggiore competitività e coesione alla nostra regione. Sono opere di cui si parla da troppo tempo. Da qui l’esigenza di una mozione Pd in Consiglio regionale a cui seguirà un atto parlamentare di cui mi farò promotore assieme agli altri parlamentari toscani, in modo da dare tutti insieme una sollecitazione molto forte all’azione del Governo, per poter fare un salto di qualità nel più breve tempo possibile. Si tratta di una sollecitazione che si inserirà nella verifica di metà mandato che come Pd Toscana intendiamo portare avanti nei prossimi mesi come base per il lavoro dei congressi locali, per stimolare la discussione sulle strategie di Governo per la nostra regione”, ha dichiarato Parrini.

“A livello toscano abbiamo fatto un cambio di passo nel concetto di mobilità. Ora finalmente vediamo nei fatti realizzata l’integrazione dei mezzi di trasporto, un salto di qualità per tutti i cittadini. È in quest’ottica che diventa indispensabile colmare il gap esistente e ultimare il Corridoio tirrenico e la Darsena Europa come infrastrutture strategiche per la Costa e la Regione Toscana tutta. Come presidente Commissione Trasporti, assieme al presidente commissione Costa Antonio Mazzeo, abbiamo invitato il ministro Delrio a presentarsi a una nostra seduta per relazionare su questi temi, capire così l’effettivo stato di avanzamento dei lavori e ribadire la necessità di andare avanti con decisione”, ha illustrato Baccelli.

L’assessore Ceccarelli ha colto l’occasione per fare il punto sullo stato delle infrastrutture toscane. “Ben venga un’iniziativa congiunta di gruppo e partito assieme all’esecutivo per rivendicare l’accelerazione su queste opere; il quadro infrastrutturale toscano è positivo e tanti sono stati i passi avanti, a maggior ragione completare Darsena Europa e Corridoio Tirrenico diventa prioritario”, ha commentato.

Redazione Nove da Firenze