Rubrica — Motori

Industria 4.0 e automotive a Pontedera

Ciuoffo: "Toscana tra i territori più avanzati e competitivi"


FIRENZE – Una conferenza tecnica scientifica sul legame tra il paradigma Industria 4.0 ed il settore automotive. Grazie al contributo di esperti, studiosi ma anche di rappresentanti di associazioni di categoria imprenditoriali e sindacali, si terrà i prossimi 26 e 27 ottobre presso il Museo Piaggio di Pontedera il convegno dal titolo "Paradigma industria 4.0: applicazioni e implicazioni nel settore automotive". L'incontro è organizzato da Movet, associazione che riunisce al suo interno aziende, Università e centri di ricerca.

Al convegno parteciperanno l'assessore regionale alle attività produttive Stefano Ciuoffo, il presidente di Movet Giuseppe Pozzana, il vicepresidente Movet e Continental Automotive Enrico Rebaudo ed il presidente del Comitato scientifico Movet Marco Pierini.

Una due giorni interamente dedicata ad un settore che per la Toscana costituisce una fetta consistente della propria economia. Secondo gli ultimi dati prodotti da Movet e Ircres (Istituto di ricerca per la crescita economica sostenibile del CNR) nel 2015, l'automotive in Toscana ha prodotto ricchezza per circa 3 miliardi di euro l'anno, 1,3 dei quali da esportazioni. 122 imprese e 14 mila gli occupati, il 63% dei quali lavora in grandi aziende, spesso multinazionali, con stabilimenti con più di 250 addetti; il 22% in medie imprese, il 14% in piccole e l'1% in micro. Pisa e Livorno ne raccolgono circa la metà, Firenze e l'hinterland il 20%.

Redazione Nove da Firenze