Indipendenza: segnalata dai cittadini come ritrovo di spacciatori e clienti

Nell’ultimo periodo i Carabinieri del Comando Provinciale di Firenze hanno intensificato i controlli in Piazza Indipendenza, zona segnalata più volte dai cittadini come luogo di ritrovo di spacciatori e clienti


 L’attività di prevenzione e repressione per lo spaccio, intensificata nell’ultimo periodo dai Carabinieri, ha dato anche nel servizio di ieri sera i suoi frutti.

Schierati nella piazza oltre ai militari della Compagnia di Firenze c’era anche l’unità cinofila Batman che fino ad ora ha sempre centrato il bersaglio rinvenendo droga nei posti più inimmaginabili. Nel corso del servizio i militari sono riusciti ad assistere ad uno scambio, ricostruendo anche l'intera sequenza dello spaccio. In pratica, italiano di 37 anni, che dopo aver scambiato due parole con un uomo che faceva parte di un gruppetto di persone che stazionavano nella piazza, riceveva da essi un qualcosa in cambio di una banconota.

Questa descritta però è solo una parte dell'intera sequenza osservata dai carabinieri. L’attività di spaccio infatti si era svolta in tre momenti: l’acquirente si avvicina al gruppo chiedendo del fumo. Accolta la richiesta il venditore prende la sua bici e raggiungere un complice che si trova al lato opposto vicino il nascondiglio della droga. Quindi il complice consegna il pezzettino di fumo al venditore che a sua volta lo porta all’acquirente che paga e va vai, non prima però che il venditore gli abbia lasciato il numero di telefono, in caso di emergenza “fumo”.
A quel punto i militari sono intervenuti fermandoli tutti. Mentre i carabinieri procedevano al controllo dei soggetti, Batman, dopo averli annusati e fatto capire che erano possessori di droga, si è diretto spedito verso un albero, luogo in cui era stata presa la droga.
Nascosti sotto l’incavo della radice sotto un leggero strato di terra e foglie Batman rinveniva 4 pezzi di hashish del peso di circa 35 grammi ed un pacchetto di Chesterfield con all’interno ulteriori 17 grammi della stessa sostanza e 0.7 grammi di Marijuana.
Uno dei due spacciatori aveva la banconota consegnata dall’acquirente, ovvero 50 euro, mentre quest’ultimo è stato trovato in possesso di circa 8 grammi di hashish. Per i due pusher è scattato l’arresto per detenzione ai fini di spaccio e cessione di sostanza stupefacente, in concorso mentre per l’acquirente la segnalazione alla locale Prefettura.

I due arrestati sono "Un marocchino di 21 anni, denunciato il mese scorso perché clandestino sul territorio italiano e di un 20enne senegalese, denunciato nel 2015 per detenzione ai fini di spaccio. Sempre durante il particolare servizio sono stati segnalati amministrativamente quali assuntori di droghe un marocchino di 27 anni trovato in possesso di poco più di 7 grammi di hashish ed un salernitano di 20 anni trovato con 0.2 grammi di marijuana. Nel corso dell’attività sono state controllate complessivamente 52 persone"

Redazione Nove da Firenze