Inaugurata Balnearia

Paolo Caldana (responsabile fiera): «Gli imprenditori puntino alla qualità sia delle materie prime, sia della tecnologia, questa l’arma vincente per il futuro»


Sono partiti con il segno positivo Tirreno C.T. e Balnearia, inaugurate questa mattina a Carrara Fiere alla presenza tra gli altri del presidente dell’Ente Fiera, Fabio Felici, il sindaco di Carrara, Angelo Zubbani, l’assessore alle finanze del comune di Massa, Giovanni Rutili, il sindaco di Forte dei Marmi, Umberto Buratti e altre autorità del territorio. Trentasette edizioni per la fiera di riferimento per l’ospitalità che vogliono dire un rinnovamento continuo sia nell’offerta dei prodotti presenti, sia in termini di contenuti, con un programma denso di appuntamenti di approfondimento di un settore che a quanto pare non conosce crisi. «Il fatto che Tirreno C.T. in questi anni non abbia avuto cali di spazi, ma anzi, delle crescite come quest’anno, dimostra che questo comparto è in salute e che gli imprenditori vincono la sfida puntando sul rinnovamento – spiega il responsabile di Tirreno C.T., Paolo Caldana – bisogna puntare su qualità del servizio, della materia prima e questo abbinato alla tecnologia che ormai oggi vede l’Italia leader mondiale nel settore».

"La Fiera Balnearia di Marina di Carrara è un grande evento per l'intero settore e si presenta come un'opportunità di crescita per gli imprenditori e per gli operatori turistici che portano avanti le loro attività su tutto il territorio italiano. Ancora una volta il complesso fieristico CarraraFiere si pone come centro organizzativo ed attrattivo di importanti appuntamenti di rilevanza nazionale ed internazionale. Oltre ad essere occasione per esporre le novità tecnologiche, organizzative e strutturali per il servizio balneare, quest'anno, in particolare, la Fiera rappresenta un momento di confronto, dopo la firma del Presidente della Repubblica, avvenuta due giorni fa, del disegno di legge delega licenziato lo scorso 27 gennaio dal Consiglio dei Ministri e finalizzato alla revisione e al riordino della normativa relativa alle concessioni. È indispensabile cercare il dialogo con tutte le componenti di questo settore strategico, predisponendo una disciplina equilibrata e quanto più condivisa. Sono certo che il Parlamento approverà una legge delega al Governo che risponderà alle istanze degli operatori del settore e che la discussione nelle Commissioni referenti si concretizzerà con la più ampia partecipazione delle associazioni di categoria e degli altri stakeholders impegnati in questo ambito. Ritengo sia necessario partire dalla valorizzazione della professionalità di coloro che hanno investito sulla propria attività, tenendo conto della necessità di garantire chiarezza nell'assegnazione della concessione" ha dichiarato il Sottosegretario alla Giustizia Cosimo Maria Ferri a margine della sua visita alla Fiera Balnearia organizzata presso CarraraFiere.

I numeri della ristorazione

 Il numero del totale italiano di ristoranti ammonta a 172.688 unità. Il sorpasso dei ristoranti sul bar avvenuto nel corso di questi ultimi anni è frutto di una evoluzione del mercato insieme al cambiamento del sistema delle regole. A ciò si deve aggiungere che la revisione della classificazione delle attività economiche. Il numero maggiore di ristoranti si trova in Lombardia 24.059, 13,9%; Lazio 19.465, 11,3%; Campania 16.133, 9,3%; Emilia Romagna 13.021, 7,5% Toscana 12.613, 7,3%; Piemonte 12.526, 7,3%.

Fatturato

Nel terzo trimestre del 2016, secondo la Fipe, l’indice del fatturato delle imprese che erogano servizi di ristorazione (bar, ristoranti, mense) è stato pari a 102,1 segnando una variazione rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente del 3,7%. Un risultato che rafforza la modesta performance dei primi sei mesi dell’anno portando a +2,1% l’incremento nominale nel periodo gen.-set. 2016 / gen.-set. 2015.

Il programma di lunedì 20 febbraio

 Si entra nel vivo con gare e sfide. Tirreno Ct è tappa di selezione dell’unico talent della Pizza “Master Pizza Chef” organizzato dall'Accademia dei Pizzaioli che eleggerà il miglior pizzaiolo d’Italia, dedicato ai pizzaioli professionisti. E gara è anche Giropizza d’Europa con la tappa carrarese della tredicesima edizione del concorso dove tanti pizzaioli provenienti da tutta Europa si sfideranno per decretare la pizza più buona della casa , in vista della finalissima del prossimo 20 marzo in Germania.Con Amira torna il concorso nazionale Maitre dell’anno della sezione Toscana Mare per la preparazione di un piatto alla lampada e sempre a cura di Amira, alle 16 approfondimenti sulla cucina Vegana, con realizzazione di un menù settimanale, e sulla Celiachia. Nell'area Fib, seconda edizione del concorso Master Barman, ed è sfida anche a Good in Food con la prima edizione del Campionato Italiano “Eccellenze Italiane”. Cioccolato, pasticceria moderna, Cake Design, Painting Cake e Biscotti decorati sono protagonisti nell'area della Federazione Italiana Pasticceria Gelateria Cioccolateria, mentre l’Oscar del gelato-Federazione italiana gelatieri propone, alle 16, un seminario su I nuovi Zuccheri in gelateria. Da domenica fino a mercoledì proseguono anche gli Internazionali d’Italia di cucina che decreteranno le migliori ricette in varie categorie in concorso.

La Fucina dei SaperiSapori e delle conoscenze

 Nel Forum tutti i giorni si terranno dimostrazioni e lezioni di enogastronomia centrate su tradizioni locali ed internazionali; a turno si alterneranno cultori , studiosi e professionisti del mondo della cultura culinaria. Saranno qui presenti fra l’altro lo chef francese Basso che farà il fois gras e dessert. 

Redazione Nove da Firenze