Rubrica — Spettacolo

Gloria Gaynor a Santa Croce sull'Arno: la regina della Disco Music

Gloria Gaynor - I Will Survive (Live 1979)

I Will Survive: "Con questa canzone, ci si può riferire ad una donna che ha affrontato ostacoli ed ha raccolto la forza di rialzarsi e sopravvivere.. Non abbiate paura del futuro!”


La Regina della Disco Music, Gloria Gaynor, sarà in concerto al PalaParenti di Santa Croce sull’Arno (Pi), per l’occasione ribattezzato PalaPop, martedì 7 marzo 2017 alle 21:30, per l’unica tappa italiana del suo tour mondiale (www.palapop.it).

Un evento esclusivo organizzato dalla società sportiva “Lupi Santa Croce” con il patrocinio del Consolato Americano di Firenze.
“I love you baby”, “I will survive”, “I am what I am”, “First be a woman”, “Never Can Say Goodbay”....e tanti altri. Successi indimenticabili che hanno fatto la storia della Disco Music e che restano intramontabili.
 Un’occasione imperdibile per vedere dal vivo una leggenda della scena musicale mondiale, capace di far ballare e cantare generazioni di disco lovers ancora oggi.
Un evento organizzato dai dirigenti della società sportiva “Lupi Santa Croce”, appassionati di Disco Music, grazie al sostegno di alcuni imprenditori locali e con il patrocinio del Consolato Americano di Firenze.
“Dopo Barcellona, Girona, Vienna ed Amburgo siamo felicissimi di essere riusciti a portare l'evergreen della musica disco mondiale a Santa Croce Sull'Arno per l'unica data italiana con la sua live band – hanno raccontato con soddisfazione ed entusiasmo gli autori dell’impresa, Giuseppe Mangano, Gianmarco Pinori, Alberto Lami ed Andrea Landi - . Questo grande successo è stato frutto di un grande impegno di tutto il team e degli sponsor che hanno permesso di realizzare un sogno che inseguivamo da anni”.

Il Console Generale americano a Firenze, Abigail M. Rupp ha detto "Siamo qui oggi per rendere omaggio e annunciare il concerto dell’indiscussa egrande americana “Regina della musica disco” Gloria Gaynor.Gloria Gaynor non appartiene solamente all’America, ma al mondo intero. Migliaia di persone, me compresa, amano la sua voce e la sua musica liberatoria.
La sua musica rappresenta un legame diretto verso i nostri ricordi passati, diun’altra era. E la sua musica continua ad essere senza tempo e molto amata dallegiovani generazioni. Sono particolarmente lieta di sapere che Ms. Gaynor verrà qui da noi a marzo. Il suo arrivo coincide con due eventi molto importanti per gli Stati Uniti. A febbraio celebriamo il mese della Storia Afroamericana, e a marzo il Mese delle Donne nella Storia. Durante il Mese delle Donne nella Storia, vengono riconosciuti i risultati che così tante donne hanno lottato per raggiungerli. Ci siamo dedicati inoltre ad affrontare le sfide che vi restano e ampliare tutte le opportunità per donne e ragazze.

Uno dei più grandi successi di Ms. Gaynor, “I Will Survive”, continua a far alzareil pubblico e farlo ballare alle feste e nei locali di oggi. Il testo della canzone descrive la scoperta dell’autrice di una forza personale in seguito ad una iniziale devastante separazione. Inoltre è stata registrata da più di 200 band dalle Filippinea Cuba. Il brano è anche spesso identificato come simbolo di forza femminile. Come lei ha affermato recentemente, “Con questa canzone, ci si può riferire ad una donna che ha affrontato ostacoli ed ha raccolto la forza di rialzarsi e sopravvivere... Nonabbiate paura del futuro!”
“I Will Survive” ha avuto un’importanza talmente significativa nella società americana che nel 2016, la Biblioteca del Congresso ha giudicato l’originale inciso della Gaynor, “culturalmente, storicamente e artisticamente significativo” e lo ha selezionato per la conservazione nel National Recording Registry. Per di più ha vinto numerosi premi e riconoscimenti per la sua musica. E’ tuttavia un fatto meno conosciuto che Gloria Gaynor è anche un’attivista. Come portavoce per il Network Nazionale per porre fine alle Violenze Domestiche, Ms.Gaynor vuole portare una maggiore consapevolezza della violenza domestica, e aiutare a far cessare questo devastante problema sociale. Quando le fu chiesto dal network di diventarne la portavoce, Ms. Gaynor disse,“Sono profondamente onorata di prestare la mia voce al Network Nazionale per porre fine alle Violenze Domestiche. Nel corso degli anni, numerose donne hanno condiviso con me le loro storie personali di sofferenza per abusi e sono riuscite a trovare una speranza attraverso la mia musica. La violenza domestica ci riguarda tutti, e tutti dovrebbero prender parte a risolverla”.
Ho dunque trovato particolarmente appropriato che Ms. Gaynor si esibisse il 7 marzo, così da aiutarci a proclamare il Giorno Internazionale delle Donne, nel migliore e gioiso dei modi. E’ un vero onore per il Consolato poter sostenere questo concerto e mi congratulo con Giuseppe Mangano ed i suoi collaboratori, e tutti coloro il cui impegno ha reso possibile il concerto di Gloria Gaynor".

Ad accompagnare Gloria Gaynor sul palco un’orchestra formata da 12 elementi fra fiati e coriste in arrivo dagli Stati Uniti e dall’Inghilterra, e un gruppo di ballerini con costumi e coreografie anni ’70 per unconcerto-show che farà scatenare il pubblico.
A chiudere la serata un Dj set curato dalla discoteca Concorde.
“Siamo molto contenti che Santa Croce ospiti un evento di tale portata – ha commentato il Sindaco della cittadina, Giulia Deidda – che ci rende orgogliosi e riconoscenti verso gli imprenditori del settore conciario e verso la Società Sportiva I Lupi che si sono molto impegnati per la sua realizzazione”.

BIGLIETTI tribuna €35,00; platea € 45,00; poltronissime €52,00

PREVENDITE - PalaPop (PalaParenti) tutti i giorni dalle 15 alle 20,- Bookingshow (www.bookingshow.it) -

Nella sede fiorentina di I Love Disco (www.ilovedisco.net ), una delle più grandi community di disco lovers italiane che dopo 3 giorni dal concerto, l’11 marzo, celebrerà i 40 anni dello storico locale newyorkese “Studio 54” con un convegno e una festa alla Palazzina Reale di Firenze in collaborazione con la Fondazione e l’Ordine degli Architetti

Redazione Nove da Firenze