Fuga di gas a Rifredi: 200 persone sfollate, l'ira del sindaco

L'errore sarebbe avvenuto all'interno del cantiere in corso per la predisposizione della fibra ottica


Sono stati accolti a pranzo dalla Misericordia dopo essere stati sfollati dalle abitazioni a seguito della fuga di gas avvertita questa mattina.

Un errore definito 'imperdonabile' da parte del sindaco Dario Nardella che attacca i presunti colpevoli da Palazzo Vecchio, mentre l'assessore Alessia Bettini, appena giunta sul posto, si è occupata di sistemare i 200 abitanti delle otto palazzine evacuate in via Michelazzi.

Dopo la segnalazione sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco ed tecnici di Toscana Energia, ma anche le forze dell'ordine e le ambulanze del pronto intervento.
 Toscana Energia dopo la verifica ha spiegato che a causare la fuga sarebbe stata la rottura di una condotta durante i lavori che una ditta stava eseguendo per la posa della fibra ottica.

L'intervento da parte dei Vigili del Fuoco è terminato nel tardo pomeriggio.

Redazione Nove da Firenze