Frana di Vallina: sulla via di Rosano resta il senso unico alternato

 Saranno necessari ulteriori rilievi per ripristinare il versante di frana


Dopo la frana avvenuta a Vallina, sulla provinciale di Rosano, una volta ripulite le carreggiate dai detriti l'Ufficio Viabilità della Città Metropolitana di Firenze, in accordo con il Comune di Bagno a Ripoli, aveva stabilito un senso unico alternato in quel tratto di strada.

Il danno è apparso fin da subito, anche ad occhi inesperti, piuttosto grave tanto che anche i nostri lettori si sono detti preoccupati per i tempi di ripristino. "Delusione dei cittadini" era il nostro incipit, davanti alla toppa sulla collina. 

Il provvedimento è stato quest'oggi prorogato di un mese. "Riteniamo opportuno lasciare il senso unico alternato - spiega Massimiliano Pescini, consigliere delegato alla Viabilità - a causa delle condizioni precarie del fronte franoso in corrispondenza della strada, anche a causa del maltempo. Ciò non vuol dire che non si stia operando per il ripristino. Sono in corso rilievi topografici e studi geologici sul versante di frana, una volta terminati i quali sarà possibile determinare l'intervento strutturale necessario".

"Ci auguriamo - dice il Sindaco di Bagno a Ripoli Francesco Casini - che i lavori proseguano spediti e che risolvano una volta per tutte i problemi del fronte franoso. Un ringraziamento alla Città metropolitana che si sta impegnando alacremente. Nel frattempo, per limitare i disagi per i pendolari e i cittadini dell'area, continueremo a presidiare con i nostri agenti di polizia municipale affinché il traffico sia regolato e agevolato con i movieri nelle ore di punta".

Redazione Nove da Firenze