Fondazione Romualdo Del Bianco: firmato l’accordo con l’Associazione Esercizi Storici Tradizionali e Tipici Fiorentini

Sta prendendo avvio inoltre l’iniziativa VOPERBOTTEGHE, concepita dalla Fondazione e dal Centro Congressi al Duomo, per far conoscere ai propri ospiti le realtà dei negozi e delle botteghe.


Il 23 novembre 2016 – È stato firmato, a Firenze, un Memorandum di Collaborazione fra la Fondazione Romualdo Del Bianco e l’Associazione Esercizi Storici Tradizionali e Tipici Fiorentini. Scopo dell’accordo, siglato da Paolo Del Bianco, presidente della Fondazione Romualdo Del Bianco, e da Gherardo Filistrucchi, presidente dell’Associazione Esercizi Storici Tradizionali e Tipici Fiorentini, è quello di rafforzare e formalizzare il rapporto di collaborazione già esistente tra le due organizzazioni e promuovere in sinergia iniziative ed eventi mirati alla preservazione delle espressioni culturali fiorentine attraverso viaggi dei valori, non solo dei servizi e dei consumi, per lo sviluppo territoriale, promuovendo dialogo tra culture per uno sviluppo in pacifica coesistenza nel rispetto della diversità e nel rispetto del nostro pianeta. Presenti alla firma, i titolari di vari esercizi storici fiorentini, gli studenti della Saint-Petersburg State University of Architecture and Civil Engineering e Giuseppe Giordano, consigliere del Centro Unesco di Firenze onlus.

Nell’ambito del Memorandum di Collaborazione è prevista la larga adesione dei singoli esercizi e botteghe dell’Associazione alla Heritage Community Life Beyond Tourism, ideata dalla Fondazione per dare visibilità all’identità e autenticità delle espressioni culturali dei territori del mondo. Gli esercizi storici hanno così la possibilità di far conoscere la propria attività aprendo proprie pagine sulla Community. Inoltre chi condivide e si rende partecipe attivo del movimento Life Beyond Tourism può diventare membro Life Beyond Tourism in maniera libera e gratuita, condividendo i principi e valori contenuti nei Manifesti LBT del 2008 e 2014, ed esponendo il certificato di membro LBT nel proprio esercizio commerciale, negozio o bottega artigiana, come testimonianza di appartenenza alle Learning Communities Life Beyond Tourism. Volendo potrà passare alla autocertificazione e giungere fino alla certificazione con soggetti certificanti a livello internazionale.

Sta prendendo avvio inoltre l’iniziativa intitolata VOPERBOTTEGHE, concepita dalla Fondazione Romualdo Del Bianco insieme al Centro Congressi al Duomo, per far conoscere ai propri ospiti le realtà dei negozi e botteghe storiche fiorentine che altrimenti rischiano di restare invisibili al visitatore e sempre più soppresse dai ritmi della globalizzazione. I membri dell’Associazione, pertanto, saranno inseriti negli itinerari unici e alternativi alla scoperta del vero spirito fiorentino, mentre i viaggiatori potranno conoscere la loro attività diffondendone la voce attraverso le reti sociali e aiutando a conservare l’unico tessuto storico fiorentino.

Associazione Esercizi Storici Tradizionali e Tipici Fiorentini

L'Associazione Esercizi storici, tradizionali e tipici fiorentini è nata nel febbraio 2013 per volontà di due imprenditori fiorentini, Gherardo Filistrucchi e Elisabetta Bongi, che insieme a un’altra cinquantina di soci fondatori hanno costituito l’associazione con atto pubblico. A oggi, l’associazione è composta da 63 aziende storiche fiorentine, alcune delle quali considerate “Imprese Storiche d’Italia” da Unioncamere. Per iscriversi all’Associazione Esercizi storici, tradizionali e tipici fiorentini è necessario far parte dell’Albo degli esercizi storici istituito dal Comune di Firenze e presentare domanda al Consiglio Direttivo dell’Associazione tramite apposito modulo. Partner dell’Associazione è OmA Osservatorio dei mestieri d’arte che ne sostiene moralmente i progetti. L’Associazione Esercizi storici, tradizionali e tipici fiorentini è inoltre gemellata con l’Associazione Negozi storici di eccellenza di Roma e con le Botteghe storiche di Genova, con le quali sta portando avanti importanti progetti in una comune ottica di reciproca promozione.

Alessandro Rella