Rubrica — Arte & Mercato

Florence Art Gallery, nuova gestione in Borgo Ognissanti

De Chirico, Rosai, Sironi e Soffici, Nespolo, Del Pezzo, Andy e Skim


 Sabato 30 settembre ha inaugurato una “nuova” galleria a Firenze: la Florence Art Gallery in Borgo Ognissanti ha cambiato gestione, rinnovato gli spazi e soprattutto la filosofia aziendale.
Una nuova realtà espositiva che inizia con una mostra collettiva nella quale si vedono contrapposte le opere di artisti contemporanei, anche giovani, a quelle di illustri artisti italiani del ‘900.

Il progetto nasce dalla lunga esperienza di Franco Ristori e la passione del giovane Roberto de Ruggiero, suocero e genero, due generazioni contrapposte proprio come nella scelta di questa mostra; Franco infatti inizia la sua storia nel 1970, aprendo l’omonima corniceria, affiancando la creazione di cornici alla vendita di opere d’arte, mentre Roberto inizia la sua esperienza nell’arte proprio con questo spazio.

Si intuisce fin da subito, entrando nei locali della galleria, l’apporto che i due hanno dato allestendo la mostra: da un lato le opere di maestri come De Chirico, Rosai, Sironi e Soffici, dall’altro i colori di Nespolo, Del Pezzo, Andy e Skim, tanto per fare alcuni dei nomi che gli ospiti potranno trovare quando visiteranno questi spazi.

Ovviamente lo scopo di questa mostra è quello di dare un assaggio ai collezionisti, ed agli appassionati, di ciò che la Florence Art Gallery avrà da offrire in futuro, come ad esempio i prossimi tre eventi che concluderanno il 2017.

Ottobre: L’eterna bellezza – personale di Luciano Pasquini

Novembre: Il viaggio verso Itaca – personale di Antonio Possenti

Dicembre: La generazione del ‘20 – collettiva di Tirinnanzi, Scatizzi, Faraoni, Loffredo e Caponi

Non rimane che fare i complimenti per la galleria e, soprattutto, per le opere esposte! 

Arte & Mercato — rubrica a cura di Giacomo Ferri

Giacomo Ferri

Giacomo Ferri — Giacomo Ferri è appassionato di tecniche e stili, esperto di arte contemporanea è da anni curatore di mostre e rassegne in Toscana e non solo

E-mail: giacomoferri.arte@gmail.com