A Firenze c'è un clima di discriminazione?

Non secondo la Lega, che si dichiara "vittima" della tensione politica, all'indomani dell'incontro a Palazzo Vecchio per il "Patto sociale contro il razzismo". E Forza Italia protesta contro i venditori abusivi


Firenze 7 dicembre 2019– Firenze ha risposto in maniera confortante agli atti razzisti delle ultime settimane, ma non si può arrivare sempre il giorno dopo, quando il fatto è già avvenuto. Considerato il proliferare di gruppi di estrema destra nel nostro territorio, come stanno dimostrando le numerose perquisizioni di questi giorni in tutta Italia. Per questo è stato accolto con entusiasmo il “Patto Sociale contro il razzismo”, con l’invito del Comune di Firenze a presentare proposte concrete da sviluppare in tutti i settori.

Eppure c'è a chi suscita preoccupazione proprio il patto antirazzismo varato dal sindaco Nardella. "Lo invitiamo ora a lavorare ad un Patto anti-intolleranza. Contro l’odio ideologico che avvelena il dibattito politico. Siamo infatti preoccupati per il clima di intolleranza politica che si avverte in città, dove esponenti dell’opposizione vengono troppo spesso discriminati, intimiditi e aggrediti. Su quanto sta accadendo a Firenze e sulla nostra proposta, chiediamo perciò al Sindaco un confronto in Consiglio Comunale. Disponibili a fare la nostra parte per dar vita ad un Patto contro l’intolleranza politica" dichiara il segretario provinciale della Lega della Lega di Firenze Alessandro Scipioni.

Proprio oggi in diverse località, la Lega Firenze ha organizzato gazebo per dare la possibilità ai cittadini di firmare una petizione contro il Mes.

Forza Italia Firenze in piazza contro i venditori abusivi

 Stamani per le vie del centro un gruppo di militanti forzisti, riconoscibili dalla pettorina azzurra, ha inscenato una protesta segnalando gli abusivi presenti alle forze di polizia. Lo scopo, oltre a dimostrare che nonostante le promesse da parte dell’amministrazione il problema persiste, è stato informare cittadini e turisti su cosa comporta acquistare merce contraffatta in termini di sanzioni. Quella di oggi contro i venditori abusivi è la prima iniziativa promossa dal nuovo coordinamento di Forza Italia che si è insediato il 23 novembre e che ha visto la nomina a coordinatore di Jacopo Cellai, presente con gli altri azzurri. La protesta nasce da un’idea di Claudio Scuriatti, responsabile regionale sicurezza. Presenti in piazza anche Davide Bisconti, consigliere di Forza Italia al Q4 e Giulio Sbal, referente del Q3.

Redazione Nove da Firenze