Rubrica — Running

Firenze-Amatrice: 345 chilometri di corsa per i terremotati

Da piazza della Signoria alla cittadina colpita dal sisma, 37 atleti portano messaggio di vicinanza e contributo economico


Firenze – Da Firenze ad Amatrice, una staffetta di podismo di 345 chilometri per portare un messaggio di solidarietà e un contributo economico alle popolazioni duramente colpite dal terremoto. Il ritrovo della corsa, organizzata dal gruppo sportivo Le Torri podismo e presentata questa mattina a palazzo del Pegaso, è fissato per venerdì 2 giugno alle 9 alla sede del gruppo (via Lunga 157 Firenze), con partenza da piazza della Signoria alle 9.30, dopo il saluto delle autorità. L’arrivo è previsto ad Amatrice, sabato 3 alle 15.30.

Saranno 37 gli atleti che percorreranno strade comunali e provinciali, senza interruzione, giorno e notte, scambiandosi il testimone. La staffetta alla quale partecipano podisti non professionisti, volontari è organizzata in tre gruppi il primo correrà da Firenze a Castiglion del Lago, il secondo da Castiglion del Lago a Montefranco e l’ultimo da Montefranco ad Amatrice. E’ prevista anche una tappa a Rieti il 3 giugno alle 9.30 allo stadio di atletica, dove inizieranno i campionati di atletica e dove i podisti indosseranno la maglia in ricordo di Filippo Sanna, il giovane 23enne rimasto vittima del sisma. La pace e la solidarietà sono sempre state dei punti fermi e ben saldi dell’associazione che nel tempo ha organizzato, oltre confine, 5 staffette: nel 1987 Firenze-Amsterdam, passaggio del testimone di Capitale Europea della Cultura; nel 1988 Firenze-Reims, rapporti di gemellaggio per i festeggiamenti di Giovanna d’Arco; nel 1989 Firenze-Kassel, rapporti di gemellaggio; nel 1994 e nel 2004 Firenze-Reims, anniversario della firma del patto di gemellaggio.

Redazione Nove da Firenze