​Firenze a 5 Stelle: ecco i 5 hotel di lusso, scelti dai viaggiatori

Firenze si conferma meta turistica di eccellenza nel mondo, punto di arrivo per il "Turismo di qualità"


Il 2016 ha visto l'Italia premere sull'acceleratore dell'attrazione turistica. In molti settori sono nate reti di aziende per poter offrire pacchetti sempre più complessi a favore di quel "turismo esperienziale" che il BTO, Borsa del turismo online ci ha insegnato a decifrare.
Accanto al turismo tradizionale, definito spesso "mordi e fuggi" c'è la nicchia del super lusso dove la location è curata da professionisti del design e della moda, la cucina affidata a chef stellati ed il benessere a massaggiatori titolati, l'accoglienza è curata da specializzati in customer care, e soprattutto dove i servizi hanno standard altissimi di qualità.

Attenzione però, non è più la semplice "visita" a caratterizzare l'offerta sul mercato. Negli ultimi anni la Toscana e Firenze in particolare hanno cercato di crearsi un appeal internazionale anche puntando sulle location suggestive nel campo dei matrimoni (il Congresso mondiale dei wedding planners, ad aprile 2016, ha dato grande risalto e visibilità a Firenze) e cercando di destagionalizzarsi attraverso l'ospitalità di meeting congressuali; entrambe le proposte risaltano sulle home page dei maggiori alberghi extra lusso al pari dei "Musei raggiungibili" delle "Vie dello Shopping" e degli "Eventi imperdibili".

Oltre 77.000 congressisti
sono transitati da Firenze Fiera nel 2016, circa 44.000 i partecipanti ad eventi e congressi che hanno visitato Firenze che dal 2015 al 2016 ha visto un incremento del 2% sui congressi acquisiti. La stima dell'impatto economico dei congressi che si sono svolti nel 2016 è di € 16.000.000,00. La stima approssimativa dell’impatto economico che 10 nuove candidature vinte avranno sulla città nel 2017 è di circa 4.850.000,00 di Euro calcolati sui servizi correlati al congresso quali: pernottamenti, trasporti e attività richiesti per i partecipanti.
 Questi dati sono forniti dal Firenze Convention and Visitors Bureau, scelto dal Comune di Firenze come partner ufficiale per la promozione della città e per rappresentare l’offerta turistica di Firenze, con particolare focus su grandi eventi internazionali, weddings e turismo congressuale.

L’Assessore al Turismo Anna Paola Concia, recentemente nominata dal Sindaco Dario Nardella, ha sottolineato: “La bellezza ed il patrimonio di Firenze sono la nostra principale risorsa, conosciuta in tutto il mondo. Ma noi dobbiamo essere capaci di organizzarla con attività pragmatiche e insieme a partner concreti per portare una maggiore crescita economica ed un numero sempre più alto di eventi di qualità”.

In rete è facile avere una panoramica degli Hotel di lusso, geolocalizzandoli sul territorio, ma quali sono le mete di eccellenza che non vogliono perdersi i manager internazionali, i vip in trasferta così come i novelli sposi?
Un supporto ce lo forniscono i Travellers Choice 2017 di TripAdvisor. Ecco chi primeggia: Portrait FirenzeVilla CoraFour SeasonThe St. Regis Florence e l'Hotel Ville sull'Arno.

Ad un passo da Ponte Vecchio con vista sull’Arno, lo stile glamour, aristocratico e contemporaneo del Portrait Firenze dove: "L’ospitalità è un’arte e l’ospitalità del Portrait è uno dei suoi capolavori. In una visione innovativa del viaggio, il Portrait ha cambiato l’esperienza del lusso. Lusso non come regole stabilite, ma come spontaneità, personalizzazione, libertà su misura. Il Portrait non è un albergo, ma è un luogo di carattere, una collezione di suite dove i viaggiatori più esigenti vivono ogni giorno un’esperienza esclusiva. Viaggiare è sognare e il Portrait realizza i sogni, avvolgendoli nel fascino irresistibile di Firenze. In un ambiente di squisita personalità, intimo e riservato, troverete quanto cercavate da tempo: una suite costruita intorno a voi, una casa nel cuore della città, un mondo di attenzioni ispirato al vostro stile, perché il vostro soggiorno, in ogni momento, sia il vostro ritratto".
L'hotel 5 stelle ha 37 unità ricettive, compreso il Penthouse Floor di 273mq. La proprietà, inserita nella collezione dei Leading Hotels of the World, appartiene alla famiglia Ferragamo. L'allestimento interno è curato dall'architetto fiorentino Michele Bonan.

Nasce durante la Firenze Capitale del Regno d'Italia Villa Cora che sorge all'interno di un parco secolare che domina il Giardino di Boboli. Costruita dall'architetto Pietro Comparini su commissione del barone Oppenheim, rispecchia gli stilemi architettonici dell'epoca, un grande eclettismo decorativo e diversi stili artistici, talvolta anche bizzarri. Uno dei maggiori simboli mondani e culturali di Firenze, ospita personalità internazionali di grande rilievo come la principessa Eugenia, moglie di Napoleone III, e il pianista francese Claude Debussy. Divenuta Grand Hotel alla fine degli anni '60 ed ha riaperto nel 2010 dopo un'accurata ristrutturazione durata tre anni.
Sono 45 le opzioni tra camere e suite, suddivise nella Villa Principale e in due strutture attigue. Nella residenza principale si trovano 29 tra camere e suite suddivise in 4 piani e stili. L'ultimo piano accoglie la stanza 401, una junior suite ispirata all'America anni '50 alla quale si accede da un ascensore privato. Nel Villino Eugenia, residenza a se stante, ci sono 14 camere affacciate sulla piscina esterna e sui giardini del Bobolino. Al suo interno ogni camera è decorata ed ammobiliata secondo gli usi borghesi del tardo Ottocento, con soffitti raffiguranti soggetti rari ed esotici. Al piano terra del Villino è ospitata anche la SPA. Infine la piccola dependance sul limitare del parco, Le Follie, con un'unica soluzione abitativa per garantire agli ospiti privacy totale.

Four Seasons Hotel Firenze è un lussuoso resort urbano. "Immergiti in una tranquilla oasi urbana con 116 stanze illuminate dal sole ricche di storia con tutti i comfort moderni. Dalle stoffe pregiate agli affreschi originali, allo stile ricercato, trovi la qualità toscana tutto intorno a te" è la descrizione scelta dal Four Season che descrive così Firenze "Un gioiello del Rinascimento. Lasciati guidare dai tuoi sensi alla scoperta della città, dalle vie e piazze più caratteristiche ai piccoli panifici artigianali in angoli nascosti. Ammira la capitale della moda con il suo patrimonio di arte e cultura secolare. È giunto il momento. La città è tutta tua". Un giardino incantato nel cuore di Firenze che si estende tra due edifici storici dotati dei più moderni comfort.
Punto forte lo spazio esterno. Il Giardino della Gherardesca, un'oasi di alberi frondosi, vasti prati e fiori colorati. Uno dei giardini più vasti di Firenze che misura 4,5 ettari, un parco privato, chiuso al pubblico per centinaia di anni. Strutturato in origine come giardino rinascimentale nel Quattrocento, il Giardino è stato restaurato secondo il progetto del XIX secolo e ospita specie botaniche rare e in via d'estinzione. Tra le più notevoli: il tasso, pianta decorativa sempreverde nota come la più longeva d'Europa, e la tuia, conifera aromatica chiamata anche "albero della vita" per le sue proprietà omeopatiche. Ed ancora statue originali, fontane, piscine, un piccolo tempio in stile ionico e la Kaffeehaus."Assapora il semplice piacere di sdraiarti su un prato punteggiato di minuscoli fiori selvatici, di leggere all'ombra di alberi centenari o di rilassarti a bordo piscina. Se il tempo lo consente, potrai mangiare all'aperto nella terrazza de Il Palagio. Potrai anche avventurarti in cima all'alta collina ricoperta di alberi, con vista sul Duomo e sui tetti di tegole rosse di Firenze: un luogo delizioso per una cena romantica".

Sulla scenografia enogastronomica romantica il Four Season si è spinto oltre proponendo una cena intima su una terrazza privata al quarto piano sul Ponte Vecchio offrendo l'accesso esclusivo all'unica terrazza all'aperto sul ponte, incastonata nella gioielleria boutique Dante Cardini con "Cena per intenditori di quattro portate, preparata sul posto dallo chef Vito Mollica, premiato con la stella Michelin". Appositamente creato per l'esperienza, l'anello "Four Seasons", in oro bianco e diamanti sormontato da uno zaffiro rosa.

The St. Regis Florence si trova nel centro di Firenze, è meta di viaggiatori sin dal XIX secolo. Sono 80 le camere e 19 le suite. Il turismo legato ai grandi eventi è un punto di forza come si evince dalla presentazione "Unisce la passione centenaria tutta italiana per l'ospitalità con anni di esperienza nell'organizzazione degli eventi più esclusivi e indimenticabili. Con 9 sale meeting uniche, al The St. Regis Florence faremo tutto il necessario per organizzare gli eventi secondo i vostri desideri. Sale meeting compreso il Salone delle Feste. Servizi disponibili su richiesta. Pacchetto matrimonio e luna di miele".

E poi la cucina: "The St. Regis Florence offre una delle migliori selezioni di punti di ristorazione in città, che siate alla ricerca di un ristoro veloce, un cocktail o un pasto italiano tradizionale. Esplorare i diversi sapori all'interno del nostro menu stagionale e, per pranzo o cena, assaporate l'innovativa cucina italiana presso il Ristorante Winter Garden by Caino, premiato con una stella Michelin. Un'eccezionale selezione di vini, con etichette selezionate e i famosi Supertuscan, vi attende nella nostra cantina privata".

Il servizio Maggiordomo. Il servizio maggiordomo rappresenta un punto di riferimento dell'esperienza St. Regis fin dai primi ospiti accolti nel 1904, quando il colonnello John Jacob Astor IV, figlio di Caroline "la signora Astor", aprì il suo hotel, The St. Regis New York. Il servizio maggiordomo St. Regis, incarnava l'idea de "l'hotel più raffinato del mondo".
"Da un oggetto dimenticato durante il viaggio, a un abito perfettamente stirato pronto per una riunione importante, al vostro libro preferito a portata di mano per una lettura serale, fino a un premuroso regalo dell'ultimo minuto per la persona amata, nessuna richiesta è troppo banale o irrealizzabile per noi a qualsiasi ora del giorno. Non c'è bisogno di chiedere. Il Maggiordomo assicura che ogni vostra richiesta venga soddisfatta con la velocità delle ultime tecnologie. Mandate un'e-mail ai Maggiordomi con le vostre richieste speciali. Un'attenzione discreta, personalizzata e pronta ad anticipare le esigenze degli ospiti. Assaporate il più raro di tutti i lussi: il tempo. Dettagli attenti, gesti su misura, calore sincero".

Hotel Ville sull’Arno è un’antica villa fiorentina oggi Luxury Boutique Resort Hotel di Planetaria Hotels a Firenze completamente rinnovato nel 2014. Una Villa Resort 5 stelle, con una sezione dedicata al wellness per offrire momenti di relax. Sono 45 le camere e diversi gli ambienti che compongono la struttura in riva destra d'Arno.
La Villa è il cuore storico della struttura, qui si trovano le più prestigiose Suites del Resort con ispirazioni artistiche di grande innovazione nel campo dell’Hotellerie. C'è poi il Loggiato, che ospita camere in stile fiorentino con forti richiami all’arte italiana dell’800 e alla pittura dei Macchiaioli, protagonisti della villa già in tempi antichi. Ed ancora, il Villino SPA, dedicato a chi cerca il contatto con l’acqua, all'insegna del benessere. Non mancano i prodotti del territorio toscano, "fonte d’ispirazione mondiale della cucina, un tuffo nei sapori tradizionali per riscoprire il gusto della semplicità".

Punto di forza il giorno speciale. "Per un magico matrimonio a Firenze in stile country chic, per un’indimenticabile serata di addio al nubilato o al celibato: a Ville sull’Arno vola romantico sulle ali della fantasia. A disposizione due sale del ristorante Flora & Fauno, vero e proprio inno agli dei del bosco e del mondo floreale, il dehors con il giardino privato con piscina e la serra d'inverno, luogo unico nel quale organizzare un suggestivo taglio della torta o l'aperitivo di benvenuto per gli ospiti. La location, elegante e particolarmente romantica, si affaccia direttamente sull’Arno, ne coglie il silenzio del suo calmo movimento e i colori del suo carattere, per restituire agli ospiti emozioni di unica intensità. La villa apre i cancelli anche per un indimenticabile festa di addio al nubilato o celibato magari proprio a bordo piscina.
Approfittate delle alchimie dei nostri mixologist al Dante’s Lounge Bar, della piscina affacciata sull’Arno e della nostra spa "Il Segreto della Villa", una gemma nascosta come una grotta segreta in un bosco magico. La cucina dello chef Marco Offidani sarà la vostra ciliegina sulla torta, uno chef internazionale e virtuoso. Ville sull'Arno regala agli sposi la consulenza di una wedding planner specializzata e la prima notte di nozze nella miglior suite con prima colazione servita in camera".

Antonio Lenoci