Rubrica — Editoria Toscana

Firenze 1966: l'alluvione. Risorgere dal fango

Il libro di Mattia Lattanzi e Franco Mariani in occasione dei 50 anni dall'alluvione


Il 4 novembre 1966 un'onda fredda e impressionante cambiò la sorte di Firenze e per lungi anni niente fu più uguale. Travolgendo argini, case, alberi, dilagando fra le strade di una città d'arte fra le più belle al mondo, le acque dell'Arno non si fermarono di fronte a niente nè alle persone, nè ai libri antichi e preziosi della Biblioteca Nazionale nemmeno alle opere di insigni maestri del Rinascimento.

Per giorni Firenze fu assediata da un denso e scuro liquido su cui galleggiava di tutto. Momenti che sono rimasti impressi nella memoria della gente ma anche nelle pellicole fotografiche di qualche impavido fotografo professionista o occasionale. Ora Mattia Lattanzi e Franco Mariani,  hanno ricostruito quelle ore apocalittiche attraverso le voci dei testimoni e dei protagonisti di quel tempo, da Piero Bargellini,  "Sindaco dell'alluvione" fino al direttore del carcere delle Murate ai bottegai e singoli cittadini. Con le foto che completano il libro, in parte riprese dal loro archivio fotografico hanno consegnato alla città di Firenze un documento storico di ineguagliabile valore.

Firenze 1966: l'alluvione. Risorgere dal fango

di Mattia Lattanzi e Franco Mariani

Con la prefazione di Luca Lotti, Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri

Giunti Editore - Collana, Storie di città

Redazione Nove da Firenze