Fine settimana in Toscana: boom di turisti all’aria aperta

Al Castello dell'Imperatore volano gli aquiloni costruiti dai bambini. Chiusure celebra la Festa del carciofo. ‘Cetona in fiore’


Complice il bel tempo che dovrebbe baciare la Toscana nei prossimi giorni e che invoglia le scampagnate, il ponte del 25 aprile si prevede sarà all’insegna del turismo in libertà, puntando soprattutto sui borghi nascosti e sulle realtà museali più piccole, patrimonio prezioso del ricchissimo panorama culturale.

A Gaiole in Chianti, nel cuore del Chianti storico, sabato 20 e domenica 21 maggio, si terrà la prima edizione del cammino dell’angelo: un viaggio mistico alla scoperta dei luoghi di culto legati a San Michele, su un percorso di trekking ad anello lungo 45 chilometri. Il crinale dei monti del Chianti è attraversato da un intreccio di antichi sentieri, ricchi di sacralità, un tempo protetti da cavalieri e ordini monastici, battuti dai pellegrini diretti verso Roma e da pastori transumanti con le loro greggi. Ancora oggi sono presenti tracce di quel passato. Tra boschi, vigneti e oliveti si ergono antiche pievi romaniche, chiese di campagna, borghi fortificati e cappelle di strada, tutte legate al culto di San Michele, protettore dei pellegrini e dei pastori. Su queste strade battute dai pellegrini di un tempo torneranno a camminare i pellegrini di oggi. Ad ogni tappa sarà vidimato il credenziale, ovvero il documento di viaggio che accompagna sempre il pellegrino e che certifica la completezza del pellegrinaggio.

Il grande cortile interno del Castello dell'Imperatore diventa palco per una grande esibizione di aquiloni in volo. Domenica 23 aprile alle 16.30 è infatti in programma il laboratorio dedicato ai bambini dai 4 ai 10 anni che potranno prima realizzare il proprio coloratissimo aquilone e poi farlo volare fra le maestose mura del Castello federiciano. L'iniziativa, proposta dalle cooperative Chora e CoopCulture, si completa con una visita per scoprire la storia dell'edificio e dei suoi abitanti. Il laboratorio e la visita hanno un costo complessivo di 5 euro, per partecipare è necessario prenotarsi al numero 0574 38207. Le prenotazioni si chiudono alle ore 13 del giorno precedente l'attività. Il Castello dell'imperatore è aperto tutti i giorni con il seguente orario: 10/13 -16-20 tutti i giorni eccetto il martedì che è giorno di chiusura.

Tutto il gusto dei carciofi da assaggiare in quattro giorni di festa immersi nel verde delle Crete Senesi. Torna a Chiusure, piccola frazione di Asciano, la Festa del Carciofo in programma da sabato 22 a martedì 25 aprile. Festa del gusto ma anche tante attività all’aria aperta per grandi e piccoli in un variegato programma di iniziative promosso dalla Pro Loco di Asciano in collaborazione con l’amministrazione comunale. Ad allietare la quattro giorni tra le vie e le piazze del borgo che dall’alto guarda l’Abbazia di Monte Oliveto Maggiore, ci saranno lo stand gastronomico dove degustare i rinomati carciofi fritti e il Mercato de’ Ghiotti, oltre 30 stands di prodotti tipici locali. La Festa del Carciofo aprirà i battenti sabato alle ore 9,30 e, oltre a cibo e mercato, i visitatori troveranno anche l’intrattenimento musicale de La Risbanda che allieterà i presenti con stornelli contadini e buona musica (dalle ore 15,30). Domenica 23 dalle ore 10 alle 12 è in programma la Passeggiata erboristica per imparare a conoscere le bellezze del territorio attraverso le sue erbe selvatiche con la guida esperta di Claudia Renzi di Granosalis (partecipazione gratuita su prenotazione a: mercatodeghiotti@gmail.com, tel 345 4670669), mentre nel pomeriggio i bambini potranno frequentare il laboratorio a cura dell’Associazione culturale Fantulin dove impareranno a costruire i giocattoli di un tempo (ore 15 -19). Per tutto il pomeriggio, poi, La Risbanda suonerà e canterà per le vie di Chiusure le più famose canzoni della tradizione popolare. Carciofi fritti, piatti tipici e gli stands del Mercato de’ Ghiotti accoglieranno i visitatori anche nella giornata di lunedì 24 aprile, nell’attesa della giornata conclusiva che si articolerà tra la Passeggiata erboristica al mattino, e l’intrattenimento musicale della Società Filarmonica “Giuseppe Verdi” di Asciano che dalle ore 15,30 proporrà un repertorio che spazia dal classico al contemporaneo per uno spettacolo itinerante dai ritmi vivaci. Per tutta la durata della manifestazione sarà attivo un servizio navetta gratuita da e per Asciano (con partenza dai Giardini di Via della Pace) attivo dalle ore 11 alle ore 19,10. Sarà effettuata anche una navetta continuativa dal parcheggio di Monte Oliveto Maggiore a Chiusure e dall’incrocio della Sp per San Giovanni d’Asso a Chiusure dalle ore 14 alle ore 19.

Tre giorni di esposizioni artistiche floreali, show cooking, degustazioni e visite guidate alla scoperta di giardini privati e del centro storico. Sono quelli in programma a Cetona da domenica 23 a martedì 25 aprile per una nuova edizione di ‘Cetona in fiore’, mostra mercato di fiori e piante accompagnata da numerose iniziative collaterali che animeranno il borgo dalla mattina alla sera. A rafforzare il legame fra la manifestazione e il territorio è il manifesto dell’edizione 2017, la numero 22, realizzato sulla base del disegno scelto lo scorso anno fra i lavori degli alunni dell’Istituto comprensivo di Cetona in mostra durante l’evento. L’iniziativa sarà ripetuta anche quest’anno, per il manifesto di ‘Cetona in fiore’ 2018. La tre giorni è organizzata dalla Pro Loco e dal Centro commerciale naturale il Borgo, con il patrocinio del Comune di Cetona. “Cetona in Fiore”, che ogni anno festeggia l’arrivo della Primavera, proporrà anche in questa edizione numerose iniziative pronte a soddisfare tutti i gusti e tutte le età, a partire dai più piccoli. La tre giorni prenderà il via domenica 23 aprile, alle ore 9, con l’apertura degli stand in Piazza Garibaldi e continuerà alle ore 16 con l’inaugurazione della mostra dei disegni realizzati dai bambini della scuola primaria e secondaria di primo grado di Cetona e allestita presso le Logge di Piazza Garibaldi. Alle ore 16.30 sarà possibile partecipare alla prima visita guidata ‘Conosciamo Cetona e il suo territorio’, dedicata alla scoperta di un giardino privato, mentre alle ore 18.30 sarà la volta di un aperitivo offerto dal Centro commerciale naturale ‘Il Borgo’. Lunedì 24 aprile ‘Cetona in fiore’ sarà dedicata allo sport e alle iniziative all’aria aperta. Alle ore 9.30 in Piazza Garibaldi, dopo l’apertura degli stand alle ore 9, prenderà il via la camminata sportiva di gruppo lungo un percorso di 12 km alla scoperta della campagna intorno a Cetona. Alle ore 10 è prevista una nuova visita guidata in un giardino privato, mentre alle ore 16 un altro giardino privato nel centro storico ospiterà il concerto dei ragazzi dell’Istituto di Musica ‘H. W. Henze’ – Fondazione Cantiere Internazionale d’Arte di Montepulciano. Alle ore 17 Piazza Garibaldi sarà animata da balli e percorsi ludico-motori per bambini in compagnia dell’associazione Body&Mind, prima di lasciare spazio allo show cooking in compagnia di Maria Sole Borneto, con degustazione di dolci per adulti e bambini. La terza e ultima giornata, martedì 25 aprile, proporrà l’apertura degli stand, alle ore 9, seguita, alle ore 10 e alle 15.30, da due passeggiate alla scoperta dei giardini privati che arricchiscono il patrimonio naturalistico di Cetona e della sua campagna. Alle ore 12 in Piazza Garibaldi tornerà protagonista lo show cooking di Maria Sole Borneto, mentre alle ore 18 è previsto il brindisi finale per salutare tutti i presenti e dare appuntamento all’edizione 2018. Per partecipare alle visite guidate è obbligatoria la prenotazione, chiamando i numeri 0578-239143 e 0578-238153 oppure inviando un’e-mail all’indirizzoproloco@cetona.org. Per tutta la durata della manifestazione, nei ristoranti di Cetona sarà possibile assaggiare piatti con fiori edibili e sarà possibile visitare il Parco archeologico-naturalistico di Belverde, il Museo civico per la Preistoria del Monte Cetona (www.preistoriacetona.it), la Galleria d’arte Impression, mostre di pittura e libreria, il Luogo d’arte Archidoro, con la sua collezione di arte contemporanea, e la Sala espositiva ‘Ceramiche Pippo’ che ospita una mostra di artigiani della Citerna. Per essere sempre aggiornati sulla tre giorni, è possibile seguire anche la pagina Facebook dell’Ufficio turistico di Cetona.

 E’ intitolata “2° Scampagnata nel Quartiere”, festa dello sport, della musica, del buon cibo e della salute, quella che si festeggerà martedì 25 aprile, in occasione della festa di Liberazione nel quartiere di Shangay. Una “scampagnata” – come viene definita- nelle aree a verde e sportive del quartiere per recuperarne la fruibilità di molte aree e rinsaldare i legami fra abitanti e volontari. La Scampagnata prevede appunto tanti giochi sportivi per tutti. Martedì 25 aprile a partire dalle ore 10 e per tutto l’arco della giornata, si potrà giocare a pallavolo, piroettare sui pattini, cimentarsi nel tiro con l’arco, avventurarsi in arti marziali, fare ginnastica a corpo libero e giocare a pallone. Ci saranno volontari dediti ad ogni disciplina che inviteranno i bambini a cimentarsi nelle varie discipline sportive. Saranno presenti anche il campione di dama Michele Borghetti e il campione di remo ergometro Mauro Martelli. Il tutto nelle tante strutture sportive e nelle aree a verde del quartiere troppo spesso ignorate e inutilizzate. Spazi della festa saranno il parco pubblico di via Firenze, il giardino “ex suorine” di via Paretti, e il campo da football americano di via Turati. Oltre agli appuntamenti sportivi la Scampagnata prevede canti di gruppo, e naturalmente preparazione di merende con il principio dello “scambio fra vicini” con messa disposizione di barbecue e tavolini. Tante le iniziative in programma, e tanto il lavoro fatto dai volontari. Ci saranno dimostrazione sanitarie che le associazioni di volontariato offrono alla cittadinanza ed iniziative di beneficenza organizzate in collaborazione con le associazioni e con i ragazzi del plesso scolastico Micheli Bolognesi, per cui verranno raccolti fondi per l'acquisto di un defibrillatore da consegnare alla scuola. Per i ragazzi della scuola c’è stato anche un concorso a premi dedicato ai vogatori del Palio marinaro. Tra 375 bambini che hanno preso parte al concorso, sarà premiato il gruppo di ragazzi che ha realizzato il disegno più bello con i colori del “Labrone” caratterizzato dai colori amaranto, giallo e blu. I ragazzi riceveranno una medaglia dagli stessi vogatori del Labrone ed il loro disegno sarà utilizzato come immagine della prossima festa a Shangay. Durante la festa di martedì sarà illustrato il progetto partecipativo: “Salute. Strategia Alimentare di Livorno” finalizzato a ridurre lo spreco di cibo e a favorire una dieta sostenibile: salutare, rispettosa dell’ambiente, equa e locale.

Piazza Aranci come un grande giardino fiorito. Esplode la Primavera a km zero a Massa (Ms). Weekend tra fiori, piante, ulivi, alberi da frutto ed aromatiche nel centro storico della città ducale che torna, da sabato 22 a domenica 23 aprile (dalle 9.30 alle 19.30), con la sorprendente mostra mercato “Massa in Fiore”. Organizzata da “Massa da Vivere” in collaborazione con il Comune di MassaColdiretti la due giorni di “Massa in Fiore”, che ogni anno raccoglie migliaia di appassionati, mette in mostra tutti i fiori più belli della stagione: dalle camelie alle fresie, dal glicine all’iris passando per margherite, gerani, berbere fino agli ulivi secolari e alle piante grasse passando per le salvia, rosmarino, coriandolo indispensabili per allestire profumatissimi piccoli orti su davanzali, pareti e terrazzini. Protagonisti dell’esposizione-rassegna un selezionato gruppo di produttori orto-florovivaistici locali toscani che aderiscono alla rete di Campagna Amica arrivati a Massa dalla vicina Versilia e Pistoia, capitali del florovivaismo, ma anche da Lucca e da altre province. Una passione, quella dei giardini e degli orti che si accende con l’arrivo della primavera e che coinvolge quasi un toscano su due. A dirlo è una recente indagine di Coldiretti/Censis secondo cui il 46,2% per cento dei toscani si dedica, oltre che ai fiori in vaso, alla coltivazione “fai da te” di lattughe, pomodori, piante aromatiche, peperoncini, zucchine, melanzane, ma anche di piselli, fagioli fave e ceci da raccogliere all'occorrenza. Il 46,2% degli italiani ha dichiarato infatti di coltivare da sé piante e ortaggi soprattutto per la voglia di mangiare prodotti sani e genuini (25,6%), ma anche per passione (10%) e in piccola parte per risparmiare (4,8%). Si tratta peraltro di un interesse che ha una diffusione trasversale tra uomini e donne, fasce di età e territori di residenza anche se dall’analisi emergono aspetti sorprendenti: la percentuale è più alta tra i giovani rispetto agli anziani e tra le donne rispetto agli uomini. Tra i giovani di età compresa tra i 18 ed i 34 anni la percentuale sale addirittura al 50,8% e per quanto riguarda il genere a coltivare l’orto è oltre il 47,5% degli uomini a fronte del 43% delle donne.

Redazione Nove da Firenze