​Filosofi, religiosi, psicanalisti e psicologi a confronto sull’anima

Domani e sabato I convegno Internazionale della JHAPA (Jung Hillman Archetypal Psychoanalysis Association)


Filosofi, religiosi, psicanalisti e psicologi a confronto sull’animaDomani e sabato I convegno Internazionale della JHAPA (Jung Hillman Archetypal Psychoanalysis Association)

Indagare l'anima e i suoi percorsi da diverse angolature, con la possibilità di ascoltare e confrontarsi con qualificati professionisti, esperti della cura, docenti e ricercatori universitari (molti tra i relatori i filosofi, gli psicoanalisti, gli psicologi e gli psicoterapeuti) e con alcuni tra i più autorevoli esponenti di alcune religioni. È l’obiettivo de ‘I sentieri dell'anima: psicoanalisi e religioni’, il primo convegno Internazionale di Psicoanalisi JHAPA (Jung Hillman Archetypal Psychoanalysis Association) che si aprirà domani a Firenze.
L'iniziativa, che si terrà all'aula magna del plesso didattico di via Laura 48 e si concluderà sabato, segna anche il debutto della JHAPA (Jung Hillman Archetypal Psychoanalysis Association - Jung Hillman Associazione Internazionale di Psicoanalisi Archetipica), fondata a Firenze da Daniele Cardelli, analista junghiano, già docente all'Institut Carl Gustav Jung di Zurigo e all'Università degli Studi di Firenze, fondatore e direttore del Circolo Jung e della Scuola Master Internazionale di Studi sull'Anima www.cgjung.it , trova la sua sede naturale proprio nella città del Fiorino d'oro a James Hillman, pioniere della cosiddetta 'psicologia archetipica'.
Fra i relatori del convegno, che ha il patrocinio del Comune, Giorgio Antonucci, riconosciuto e stimato a livello internazionale per l'impegno costante a favore di un approccio non psichiatrico, medicalistico, alla cura della sofferenza psichica, direttore per oltre trenta anni del reparto psichiatrico autogestito 'Lolli' di Imola.
Nella prima giornata, venerdì 16 Settembre, si terrà una tavola rotonda sul tema 'Vocazione, Individuazione, Destino: la cura spirituale dell'Anima' , al quale interverranno il rabbino capo della comunità ebraica della Toscana Joseph Levi, l'imam di Firenze e presidente dell'UCOII, Izzeddin Elzir, il monaco buddista e maestro Zen Massimo Squilloni, Debora Spini, già presidente del concistoro della Chiesa Evangelica Valdese, Luciano Tomek, sacerdote cattolico, docente alla facoltà teologica dell'Italia centrale di Firenze e all'Istituto superiore di scienze religiose di Siena.

Redazione Nove da Firenze