Rubrica — In cucina

Festival della Terra: cibo sacro e grani antichi a San Gimignano

Dal 30 ottobre all’1 novembre tre giorni di festa tra convegni, mercatini e giochi per bambini


Tre giorni di festa all’ombra delle torri per celebrare il “cibo sacro”. E’ questo il tema della terza edizione del Festival della Terra-Festa del biodistretto di San Gimignano in programma dal 30 ottobre all’1 novembre e organizzato dal Biodistretto costituito nel 2013 con il contributo del Comune di San Gimignano. Per tutta la durata della manifestazione il cibo biologico, naturale, equo e solidale sarà al centro dei tre giorni di festa in cui insieme al grande mercato dei contadini bio e degli ecoartigiani toscani, ci saranno incontri, convegni e giochi per bambini ad animare le piazze e le vie del centro storico della città delle torri.

Il programma prevede lunedì 30 ottobre il convegno “La rivoluzione dei grani antichi”, dal campo alla tavola, per la salute, l’ambiente e una nuova agricoltura (ore 16,30 – 19,30 – Teatro dei Leggieri). Interverranno Fabio Alberti, agricoltore dell’azienda agricola Poggio di Camporbiano; Giovanni Dinelli, ordinario del dipartimento di Scienze Agrarie dell’Università di Bologna; Alessandra Borelli, nutrizionista ed esperta in intolleranze alimentari; Gabriele Bindi, giornalista e autore del libro “Grani antichi”; Rosario Floriddia, agricoltore e produttore di pasta, pioniere delle varietà dei grani antichi; Giovanni Cerrano, agricoltore e fornaio di prodotti realizzati con grani antichi. In contemporanea sotto la Loggia del Teatro è in programma una mostra, degustazione e vendita di pane e prodotti a base di farine biologiche di pani antichi.

Martedì 31 ottobre e mercoledì 1 novembre dalle 9,30 alle 19,30 piazza Duomo, piazza delle Erbe e piazza della Cisterna ospiteranno “Il Grande Mercato della Biodiversità” con stand di agricoltori, vivaisti, associazioni, artigiani, giocattolai, artisti e tanti musicisti di strada. Dalle ore 12,30 alle 15 saranno attivi i punti ristoro di “Mangia con noi” a cura delle aziende agricole bio del territorio, mentre dalle 16 alle 20 spazio alle degustazioni di vini biologici con “Enoteca dei Biodistretti”.

Il 31 ottobre, inoltre, la Loggia dei Leggieri ospiterà la tavola rotonda dal titolo “Cibo Sacro, il valore del cibo, il valore della Terra” a cura di Padre Emiliano della comunità di Bose di Cellole (ore 17). Intervengono Marco Arduini, agricoltore del Biodistretto di San Gimignano e Fabio Alberti, agricoltore. Per informazioni: Marco Arduini tel 335/254057, pagina Fb: Biodistretto San Gimignano

Redazione Nove da Firenze