Festa di San Lorenzo: giovedì le tradizionali celebrazioni a Firenze

Un ricco cartellone di eventi dal 10 al 13 agosto anche per il patrono di San Casciano


Giovedì, giorno di San Lorenzo, Firenze celebra come da tradizione il suo co-patrono. Il programma della giornata prevede la sfilata del corteo della Repubblica fiorentina che partirà alle 9.45 dal Palagio di Parte Guelfa verso Palazzo Vecchio. Alle 10.30 arriverà in piazza Signoria da dove proseguirà verso la basilica di San Lorenzo, dove è prevista la Santa Messa (ore 11) celebrata dal cardinale Giuseppe Betori, arcivescovo di Firenze, con l’offerta dei ceri da parte del sindaco Dario Nardella e la benedizione alla città. Alle 20 in piazza San Lorenzo concerto della Filarmonica ‘Otello Benelli’ di Vergaio (Prato) e a seguire la cena a base di pasta al ragù, cocomero, yogurt e panna.

A San Casciano fervono i preparativi per la festa patronale organizzata dalla Parrocchia, dalla Pro Loco in collaborazione con il Comune. Riti solenni, occasioni conviviali ed eventi musicali promettono di rendere speciale questa edizione del ricco cartellone di iniziative destinato a coinvolgere tutto il paese. A San Cassiano, vissuto tra il 360 e il 435 proveniente dalla regione della Scizia, la comunità dedicherà una quattro giorni densa di appuntamenti, in programma dal 10 al 13 agosto. Da giovedì 10 a sabato 12 Don Massimiliano Gori, parroco della Propositura di San Casciano, celebrerà la Santa Messa alle ore 8.30 contestualmente al triduo per la preparazione della festa. Sabato 12 alle ore 18 un altro appuntamento religioso, la Santa Messa, richiama i fedeli a ricordare il monaco e il suo operato. San Cassiano fu sacerdote e fondatore di monasteri, uno dei più noti è l’abbazia di San Vittore. Dalle ore 19 del 12 agosto i cittadini sono invitati a partecipare alla serata all’aperto che prevede aperitivo e cena allestiti in piazza Cavour. La festa assume un profilo più solenne domenica 13 con la celebrazione della Santa Messa alle ore 8, 11 e 17.30. Nel pomeriggio la tradizionale processione animerà a le vie del paese e alle ore 21.30 si terrà il concerto del Corpo musicale Oreste Carlini. La musica è il filo conduttore scelto per arricchire l’edizione 2017 della festa patronale. Un concerto del giovane talento toscano, il pianista Giovanni Berdondini, impreziosisce le celebrazioni con un’esibizione live in programma domenica 13 nel tardo pomeriggio nell'Arena dentro le mura. Seguirà un aperitivo con degustazione di vini locali offerti dai "Viticoltori del Chianti Classico Sancascianese". Nel dettaglio il pubblico sarà deliziato con alcune delle pagine più belle e celebri della storia della musica. Il programma del concerto prevede nella prima parte l'esecuzione di brani di Schubert (Improvviso op. 90, n. 4), Chopin (Scherzo n. 2 op. 31), Debussy (Clair de lune), Ravel (Toccata da “Le tombeau de Couperin) e il compositore armeno Khachaturian e nella seconda parte le composizioni per pianoforte di Berdondini che uniscono timbri classici a ritmi moderni tra cui Chianti Sound,Waterfly, Aurora, Frame of you, Pianolights. Uno spettacolare evento pirotecnico concluderà, come da tradizione, una delle feste più attese dell’anno. L’iniziativa è organizzata dalla Pro Loco di San Casciano ed è patrocinata dal Comune. Ingresso libero.

Redazione Nove da Firenze