Festa della Sinistra nel Chianti, in cerca dell'unità

Tre giorni di festa per Sinistra Italiana e Campo Progressista


La Sinistra unita parte dal Chianti. “Festa della Sinistra nel Chianti”, il primo, o tra i primissimi appuntamenti in Italia organizzato da Articolo Uno – Movimento Democratico e Progressista, Sinistra Italiana e Campo Progressista, in programma dal 21 al 23 luglio alla Casa del Popolo di Montebuoni, via Montebuoni 46 - Impruneta. Spazio dibattiti, stand gastronomici (cena alle 20.00 tutte le sere) e concerti. Si parlerà di lavoro, sviluppo, welfare, sanità pubblica, salvaguardia del territorio; del percorso per una sinistra unita. Sabato 22 luglio l’appuntamento con Francesco Laforgia, capogruppo alla Camera di Articolo Uno Mdp.

“Questa Festa della Sinistra nasce dalla volontà di dar vita ad un laboratorio politico nel quale mescolare, rimettere insieme idee, proposte, sensibilità della sinistra per affrontare le sfide importanti che anche il Chianti ha di fronte sul piano economico, sociale e politico - aggiungono Stefano Fusi, Art.Uno Chianti, Riccardo Lazzerini, Sinistra Italiana e Giacomo Trentanovi, Officine Campo Progressista Chianti Valdelsa - Non una semplice sommatoria di sigle ma l'avvio di un percorso di elaborazione politica unitaria che possa essere di riferimento non soltanto per l'area del Chianti".

“In queste settimane tanti militanti, attivisti, volontari hanno messo insieme idee ed energie. Questa festa è un risultato importante, di cui siamo tutti orgogliosi e soddisfatti – dichiara Serena Spinelli, capogruppo in Regione di Articolo Uno-Mdp – Uno spazio in cui invitiamo tutta la comunità, per condividere necessità e prospettive politiche, sociali e culturali del nostro territorio e non solo. Si discute tanto di come unire la sinistra, possiamo dire che nel Chianti ci siamo dati da fare fin da subito. È di una forza presente prima di tutto nei territori e aperta alla partecipazione ciò di cui abbiamo bisogno”.

“Qualcuno voleva fare la festa alla sinistra e invece i compagni e le compagne del Chianti hanno fatto la festa della sinistra – dichiara Francesco Laforgia, capogruppo Articolo Uno alla Camera - Sono felice di essere stato invitato, un esempio di come nei territori non solo si sente il bisogno di un percorso unitario a sinistra, ma in molti casi è già realtà. Le persone vogliono discutere di lavoro, di sanità pubblica, di difesa dell’ambiente, di come poter migliorare il futuro della nostra società rendendola più giusta. E noi ci siamo”.

Il programma della festa:

Venerdì 21 luglio ore 21.30, l’incontro “Rosso del Chianti, idee e proposte per il lavoro, welfare e infrastrutture” con Stefano Fusi, Art.Uno Mdp coordinamento Chianti; Giacomo Trentanovi, sindaco di Barberino - Campo Progressista Chianti Val d’Elsa; David Baroncelli, sindaco Tavarnelle, Partito Democratico; Stefania Collesei, consigliere città metropolitana, Articolo Uno Mdp; Serena Spinelli, capogruppo Articolo Uno Mdp in Regione Toscana.

Sabato 22 luglio cena e incontro con Francesco Laforgia. Dalle 22.00 concerto con i Monoksid - punk rap e i Dusty Mirror, rock.

Domenica 23 luglio ore 21.30, l’incontro “Un progetto per unire la sinistra”. Intervengono Lara Fabbrizzi, Articolo Uno – Mdp coordinamento del Chianti; Tommaso Grassi, consigliere comunale Firenze, Sinistra Italiana; Simone Siliani, Fondazione Finanza Etica; Alessandra Nardini, consigliere regionale Pd; Filippo Fossati, deputato e coordinatore regionale Art.Uno – Mdp.

Redazione Nove da Firenze