Rubrica — Motori

Ferrari al Mugello con ingresso gratuito

Sp 42: chiusura domenica 29 ottobre per 'Finali Mondiale'


Le Finali Mondiali Ferrari 2017 entrano nel vivo sulla pista del Mugello. Sul circuito di proprietà della Ferrari si daranno battaglia oltre cento vetture Challenge tra 488 Challenge, la nuova auto introdotta in questa stagione, e 458 Challenge EVO.

Ieri sera alla stazione Leopolda di Firenze ricevimento di gala per un gruppo di clienti molto speciali, che in questi giorni hanno la possibilità di guidare le monoposto di Formula 1 impiegate nelle stagioni precedenti dalla Scuderia Ferrari e una serie limitatissima di vetture laboratorio omologate solamente per l’uso in pista. Oltre all’attuale gamma Ferrari, ci saranno le vetture Challenge delle stagioni precedenti, la La Ferrari Aperta, vettura iconica dei 70 del Cavallino Rampante, e soprattutto 70 vetture da competizione di ogni epoca che hanno scritto pagine memorabili della storia del motorsport, dalle 126 CK e 412 T4 di Gilles Villeneuve alla 458 Italia vincitrice alla 24 Ore di Le Mans con Fisichella, Vilander e Bruni.

La giornata clou della manifestazione è oggi, quando oltre alle Finali Mondiali il Ferrari Show offrirà una panoramica completa di quello che è il mondo agonistico Ferrari, con vettura di ogni epoca in pista, le monoposto di Formula 1 e l’esibizione dei piloti GT con le 488 GTE e GT3 che stanno brillando nel WEC e nei principali campionati Gran Turismo. L’accesso alle Finali Mondiali è gratuito, per accedere è sufficiente scaricare il biglietto gratuito su www.mugellocircuit.it.

Oggi la Sp 42 "di Luco o del Bagnone" sarà chiusa al transito veicolare, dall'intersezione per Luco di Mugello, nei pressi del Torrente Bagnone, fino alla rotatoria in località l'Arrabbiata, nei Comuni di Scarperia e San Piero e Borgo San Lorenzo, dalle ore 8 alle ore 16. Il provvedimento, in considerazione delle 'Finali Mondiale Ferrari' presso l'Autodromo Internazionale del Mugello, si rende indispensabile per garantire lo svolgimento in sicurezza della manifestazione e regolare i flussi di traffico nelle zone adiacenti al circuito.

Redazione Nove da Firenze