FdI raduna i candidati: "Nostra classe dirigente speranza per la Toscana"

Donzelli all'iniziativa regionale di Tirrenia: "Porteremo il merito, la sinistra parla solo di poltrone"


C'erano tutti gli 80 candidati nelle 13 circoscrizioni della Toscana oggi a Tirrenia (Pisa), riuniti dai vertici del partito per serrare le fila, pronti per spingere sull'acceleratore della campagna elettorale e vincere la partita per la Regione. A guidare la squadra i dirigenti e i parlamentari con in testa il responsabile nazionale organizzazione Giovanni Donzelli. Hanno parlato di scuola, lavoro, economia, infrastrutture, sanità, ambiente e tanti altri temi per convincere i toscani che Fratelli d'Italia è la scelta giusta per il rilancio della Regione. E poi l'incontro con Susanna Ceccardi, acclamata dalla sala, che ha lanciato la sfida al centrosinistra.

"Dalle esperienze di governo è venuta fuori una classe dirigente che ora è pronta per governare la Regione. - ha sottolineato il commissario regionale del partito Alessandro Tomasi - Questa volta non ci sono scuse, la coalizione è unita e anche il candidato governatore ha esperienze di governo. Abbiamo le idee, gli uomini e i progetti per vincere e governare bene e parlando di questi convinceremo i cittadini: noi rappresentiamo l'ultima speranza per la Regione Toscana".

"Porteremo il merito in Toscana, a noi non interessa se un dirigente ha la tessera del Pd: al governo della Regione premieremo il merito, terremo quelli bravi ma nessuno sarà nominato solo perché ha una tessera di partito. Chi non la pensa così fa bene a votare la sinistra". Lo ha detto il deputato e responsabile nazionale organizzazione di Fratelli d'Italia, Giovanni Donzelli, intervenendo a Tirrenia all'incontro programmatico dei candidati di Fratelli d'Italia alle elezioni regionali.
"Vogliamo portare la Toscana nel tempo di oggi, la sinistra è ancorata ancora al Novecento. - ha aggiunto - Noi vogliamo parlare di lavoro, di scuola, di sanità, di economia, di ambiente, di famiglia, di infrastrutture. Temi che la sinistra ormai ha abbandonato: sanno parlare solo di poltrone. Abbiamo programma molto concreto, la nostra classe dirigente sta già amministrando i territori: Fratelli d'Italia è già partito di governo sui territori e sarà presto il partito di governo più importante della nostra Regione. Non siamo solo una destra di opposizione ma siamo già il miglior governo che c'è".

Redazione Nove da Firenze