Rubrica — Fiorentina

Europa League: i preparativi per la partita di domani sera

Alla vigilia di Fiorentina-Karabakh, Gurban Gurbanov: "Cercheremo il risultato favorevole"


Nel secondo turno della fase a gironi di Europa League domani, il Karabakh sarà ospite della Fiorentina, che è l’unica squadra dei cinque maggiori campionati europei a non aver ancora subito gol in casa da inizio stagione. Ottima premessa per i viola in vista della sfida casalinga contro la squadra sulla carta più abbordabile del gruppo J. Il  team azero oggi ha condotto il suo ultimo allenamento prima della partita allo stadio "Artemio Franchi" per circa un'ora. Hanno partecipato alla preparazione di tutti i giocatori. Questa la lista dei giocatori convocati da mister Sousa per la gara di domani sera alle 19:00:

Badelj, Bernardeschi, Chiesa, Cristoforo,De Maio, Dragowski, Ilicic, Kalinic, Khuoma El Babacar, Lezzerini, Milic, Olivera, Salcedo, Sanchez, Tatarusanu, Tello, Tomovic, Valero Iglesias Borja, Vecino, Zarate.

L'allenatore Gurban in una conferenza stampa ha promesso: "Giocheremo contro una squadra con una storia. La Fiorentina è una squadra forte, ognuno dei giocatori ha un alto livello di abilità, la squadra è molto esperta. Ci batteremo per guadagnare un buon risultato, contro la squadra di Kalinic, Ilicic, Valero e altri giocatori pericolosi". Anche il giocatore Afran Ismayilov ha espresso il suo parere: "I nostri avversari sono molto forti. Siamo venuti qui per guadagnare punti. Se eseguiamo correttamente le istruzioni dell'allenatore, possiamo ottenere un risultato favorevole. Spero in almeno un punto per soddisfare i nostri fan".

Arbitri austriaci sono designati alla gestione della partita. Oliver Draxta in campo, i giudici linea Stefan Kuhr Roland Bradner. Assistenti arbitrali aggiunti Manuel Mukenhammerdir Suttengruber e Dieter. Roland Riedel quarto uomo.

Si terrà sabato 1° Ottobre 2016 alle ore 12.00 la cerimonia di inaugurazione per la posa della targa commemorativa dell’area su cui sorgeva lo Stadio Velodromo Libertas.

L’area situata in via Bellini all’angolo con via Monteverdi a Firenze, è la medesima in cui nel 1922 venne costruito, grazie ai soci della PGF Libertas,uno stadio sufficientemente capiente per accogliere i numerosissimi tifosi dei "Ghiozzi Rossi". 90 anni fa, nel 1926, a seguito della fusione tra le sezioni calcio della PGF Libertas e quella del Club Sportivo Firenze, nacque la Fiorentina e lo stadio di via Bellini divenne il primo terreno di gioco del sodalizio gigliato. La società di Santa Maria Novella proseguì invece la sua attività nella sua sede storica. E’ in questo stadio che la Fiorentina disputò il suo primo incontro internazionale il 21 aprile 1927 contro il Lugano FC, conquistando la vittoria per 3-1.

Sabato 1 Ottobre, alla presenza del Gonfalone di Firenze, dell'Assessore allo Sport e alla Toponomastica Andrea Vannucci, del Presidente del Consiglio della Regione Toscana Eugenio Giani, di ACF Fiorentina , degli esponenti del Museo Fiorentina e della PGF Libertas, sarà ricordato uno dei luoghi storici di Firenze dove lo sport era di casa e dove la squadra viola giocò i suoi primi cinque campionati, fino al 1931, quando venne inaugurato lo Stadio comunale "Giovanni Berta" a Campo di Marte.  A seguire, nella sala del vicino Circolo Pescetti, si terrà un convegno dedicato alla storia dello Stadio e della Prima Fiorentina.

Redazione Nove da Firenze