​Eroina in centro a Firenze: sorpreso in un vicolo, arrestato dalla Municipale

Stava confezionando dosi di sostanze stupefacenti in un vicolo, ma è stato colto in flagrante dalla Polizia Municipale che l’ha arrestato


Il protagonista della vicenda è un cittadino tunisino. Tutto è iniziato stamani quando, intorno alle 10.30, una pattuglia del Reparto Sicurezza Urbana della Polizia Municipale nel corso del servizio di controllo del territorio ha sorpreso, in un vicolo del centro storico, un uomo intento a confezionare alcune dosi di stupefacente, presumibilmente eroina.

I vigili lo hanno fermato per l’identificazione: dagli accertamenti è emerso che si trattava di un uomo nato in Tunisia nel 1971, non in regola con le normative sull’immigrazione e già noto alle forze dell’ordine. Inoltre a suo carico è emerso un provvedimento di carcerazione.

Nel corso della perquisizione personale l’uomo è stato trovato in possesso di dodici siringhe con ago ipodermico e diversi lacci emostatici, tre flaconi di metadone e una consistente somma di denaro contante di cui non è stato in grado di spiegare il possesso. Gli agenti hanno anche rinvenuto un trincetto con una lama di circa 10 centimetri di lunghezza e alcuni oggetti che possono essere utilizzati per lo scasso come chiavi, tenaglie, cacciaviti.

Per l’uomo è quindi scattato l’arresto in flagranza per possesso di stupefacenti ai fini di spaccio, aggravato dal possesso di un’arma. La Polizia Municipale ha messo l'uomo a disposizione dell'Autorità Giudiziaria che si pronuncerà nelle prossime ore.

Redazione Nove da Firenze