Rubrica — In cucina

Annie Fèolde giudice televisiva

La Chef-Owner di Enoteca Pinchiorri sarà ancora tra i giudici di un programma tv


Dal 7 settembre appuntamento in prima serata con la seconda edizione di “TOP CHEF ITALIA”, in onda alle 21:15 su NOVE (tasto 9 del telecomando).

Dopo le 8 puntate del 2016 il programma ripartirà con 10 prime serate che culmineranno con l’elezione del secondo Top Chef italiano.

A contendersi il titolo 16 talenti della cucina italiana: personalità diverse con un carattere distintivo e una storia da raccontare attraverso i propri piatti. Chef professionisti che hanno punti di forza, debolezze e una fortuna in comune: fanno un lavoro che amano!

A giudicarli 3 chef di respiro internazionale: ANNIE FÉOLDE (3*), madrina del gruppo e prima donna in Italia - quarta al mondo - ad aver conquistato le tre stelle Michelin, Chef–Owner di Enoteca Pinchiorri di Firenze, dove ha saputo imprimere la sua cucina, il suo charme e uno stile inconfondibile; GIULIANO BALDESSARI (1*), chef del ristorante Aqua Crua, sperimentatore estremo, enfant terrible che con la sua vitalità vuole portare scompiglio nell’alta cucina italiana; MAURO COLAGRECO (2*), impetuoso chef italo-argentino che ha portato quest’anno il suo Mirazur di Mentone al quarto posto dell’autorevole classifica mondiale “The World's 50 Best Restaurants”.

“TOP CHEF ITALIA” è uno show appassionante che dimostra come gli ingredienti più semplici della nostra dispensa possano trasformarsi in alta cucina e anche la classica lasagna possa diventare un piatto da ristorante stellato. Un livello di cucina mai visto prima, un’impegnativa gara ai fornelli che, importante novità di quest’anno, vedrà anche i giudici “con le mani in asta”: infatti in alcune prove i concorrenti dovranno vedersela con l’esperienza e l’estro di chi li giudicherà nel loro percorso verso la vittoria.

Prova dopo prova i cuochi dovranno lottare e alla fine ne rimarrà soltanto uno che si aggiudicherà 50.000 euro in gettoni d’oro e il titolo di seconto Top chef italiano

Redazione Nove da Firenze