Rubrica — Empoli Calcio

Empoli vs Atalanta 0-1. La sfida salvezza è tra Empoli e Crotone.

Ai nerazzurri è bastato poco per passare in vantaggio con Gomez, che ha festeggiato nel modo migliore la convocazione con la nazionale argentina, oltre a saper controllare la debole reazione dell’Empoli. I ragazzi di Martuscello hanno avuto una sola vera e doppia occasione per pareggiare, fallita da El Kaddouri.


Ancora più complicato salvarsi per l’Empoli costretta a strappare nell’ultima giornata di campionato una possibile salvezza giocando con il Palermo, già retrocesso in serie B. La gara di oggi ha espresso due certezze: la forza dell’Atalanta, legittimata ad essere al 5° posto, e la cronica problematica dell’Empoli a non fare gol. E pensare che la permanenza in A, ad inizio girone di ritorno, sembrava una formalità.

Martuscello inserisce Krunic al posto di Josè Mauri, preferendo Maccarone e Buchel a Thiam e Diousse. Gasperini, privo dell’infortunato Berisha, ha schierato in porta Gollini, restituendo la maglia da titolare a Kurtic.

La gara si sblocca al 13’. Gomez, smarcato da Frueler, fa partire un potente sinistro che fa piegare le mani a Skorupski. Mettendo a segno il gol 15° del campionato. L’Empoli non reagisce come ci si sarebbe potuto aspettare, contando un solo tiro di Maccarone, a dire il vero piuttosto sbilenco, nato sugli sviluppi di una punizione da sinistra di El Kaddouri, respinta corta da Masiello. L’Atalanta riesce a controllare la gara senza impegnarsi molto, ma rendendosi ugualmente pericolosa con Freuler che fa partire un sinistro in daigonale.

Martuscello effettua un cambio al 34’ inserendo Diousse al posto di Buchel e poi al 51’ sostituendo Dimarco al posto di Krunic. Ma i cambi non hanno modificato nulla di ciò che si era visto prima anzi l’Atalanta è andata vicino al vantaggio con Kurtic. Al 59’ ci potrebbe essere l’opportunità per l’Empoli di agguantare il pari. Maccarone, liberato in area sulla sinistra, ha atteso l'uscita di Gollini per liberare al tiro El Kaddouri che per due volte a porta vuota è riuscito solamente che calciare centralmente dalle parti di Masiello.

L’Empoli ha finito la sua gara con questa azione, anche se degna di nota è sia il tentativo di Maccarone di non mollare fino alla fine che la forza di Thiam di farsi largo fino alla fine. L’Atalanta ha badato a difendersi, non concedendo niente ma quasi sfiorando il raddoppio in ben due circostanze, con Conti e con il subentrato Paloschi che si sono mangiati letteralmente il 2-0. Poco male per l’Atalanta che, grazie a questa vittoria, consolida il 5° posto, e può festeggiare. Per l’Empoli….ancora tutto da costruire il proprio futuro.

MARCATORI Gomez al 13' p.t.

EMPOLI (4-3-1-2): Skorupski; Laurini, Bellusci, Costa, Pasqual; Krunic (al 5' s.t. Dimarco), Buchel (33' p.t. Diousse), Croce; El Kaddouri; Pucciarelli (al 20' s.t. Thiam), Maccarone. A disp.: Pelagotti, Zambelli, Veseli, Barba, Cosic, Zajc, Tello, Marilungo, Mchedlidze. Allenatore: Giovanni Martusciello.

ATALANTA (3-4-1-2): Gollini; Toloi, Caldara, Masiello; Conti, Kessie (al 25' s.t. Grassi), Freuler, Spinazzola (dal 38' s.t. Hateboer); Kurtic; Petagna (al 33' s.t. Paloschi), Gomez. A disp.: Rossi, Zukanovic, Raimondi, Bastoni, Cristante, D’Alessandro, Migliaccio, Pesic, Mounier. Allenatore: Gian Piero Gasperini.

ARBITRO Sig. Valeri di Roma.

ASSISTENTI Manganelli/Marrazzo. Di Porta: Doveri/Ghersini

AMMONITI Pasqual, Buchel, El Kaddouri (E); Conti, Masiello (A).

Empoli Calcio — rubrica a cura di Franca Ciari

Franca Ciari

Franca Ciari — Giornalista pubblicista di formazione classica giuridico-economica (commercialista laureata all'Università degli Studi di Siena). Vive a Empoli e si occupa di calcio dal 2008, in particolare della squadra di casa , protagonista da 30 anni della scena italiana del pallone professionistico

E-mail: francaciari@gmail.com