Elf Civ 2017 a Misano, doppia vittoria per Pirro e per il giovanissimo Patacca

Fotografie di Marco Savino

Due giorni di grande motociclismo sabato 20 e domenica 21 per il Campionato italiano velocità al circuito Marco Simoncelli, round 3 e 4


Si sono conclusi il 3° e 4° round del Campionato italiano velocità al circuito Marco Simoncelli di Misano Adriatico, una due giorni di grande sport che ha visto protagoniste le giovani leve del motociclismo italiano e confermato i campioni già affermati. Tra questi un Michele Pirro (Ducati Barni Racing) in grande forma che ad oggi ha vinto tutte le tappe del Civ ed anche a Misano ha dimostrato la sua superiorità aggiudicandosi la vittoria sia nella gara di sabato (3° round), sia in quella di domenica (4° round).

In gara 1, sabato 20 maggio, in condizioni meteo non ottimali dovute alla pioggia abbattutasi al mattino, Pirro era inizialmente rimasto nelle retrovie nella prima parte di gara, nella quale Lorenzo Zanetti (Ducati Motocorsa) e Matteo Baiocco (Aprilia Nuova M2 Racing Team) provavano a prendere il largo. Pirro ha avuto il merito di saper aspettare, concludendo la rimonta nelle fasi finali e portandosi a casa la terza vittoria di fila. Secondo posto per Zanetti che ha condotto buona parte di gara in testa, arrendendosi solo nel finale al ritorno di Pirro. Primo podio con l’Aprilia Nuova M2 Racing per Matteo Baiocco. Il Campione in carica, anche lui con gomme Pirelli, era scattato fortissimo perdendo però nel finale, a causa di una non azzeccata scelta delle gomme. Dietro di lui quarta posizione per il compagno di team Andrea Mantovani con Eddi La Marra (Ducati Motocorsa) al quinto posto. Nella gara di domenica il pilota Ducati Barni Racing è partito fortissimo, imponendo fin da subito un ritmo insostenibile e concludendo con il best lap e la vittoria in solitaria. Secondo posto per Lorenzo Zanetti (Ducati Motocorsa). Bene anche Matteo Baiocco (Aprilia Nuova M2 Racing), al 3° posto. La lotta per la quarta posizione è stata vinta da Matteo Ferrari (BMW DMR Racing) con il poleman Alessandro Andreozzi (Speed Action by Andreozzi Yamaha) al 5° posto. In classifica generale Pirro è a punteggio pieno (100 p.) con Zanetti che insegue a 69 p. e Andreozzi che raggiunge Rinaldi (presente solo nelle gare di Imola come wild card) a 36 p. Ad una sola lunghezza c’è Eddi La Marra (Ducati Motocorsa) out domenica nel 4 round per una caduta nei primi giri, seguito da Ferrari a 34 p. e Baiocco a 32 p.

Supersport 600

Grandissimo equilibrio delle forze in campo nelle quattro gare fin qui disputate della Supersport, con quattro diversi vincitori, pronti a contendersi il titolo già dalla prossima tappa del Mugello nel primo week end di luglio. Nella gara di sabato l’ha spuntata Lorenzo Gabellini, il pilota Gas Racing Team, ha preceduto sul traguardo Nicola Morrentino e Ilario Dionisi (MV Ellan Vannin). La gara di domenica interrotta a tre giri dalla fine dalla bandiera rossa, vede l’esperto Ilario Dionisi spuntarla su Gabellini per appena 46 millesimi, terzo posto per Davide Stirpe (Extreme Racing). Ai piedi del podio ha terminato Marco Bussolotti (Gas Racing Team Yamaha) seguito da Nicola Morrentino (Renzi Corse Kawasaki). Una manciata di punti separano gli inseguitori nella classifica generale guidata da Gabellini con 72p., Stirpe 67p., Morrentino 66p., Dionisi 63p.

Moto3

Nel 3° round di sabato, gara bagnata, vittoria per Raffaele Fusco (MTR Honda) dopo una bellissima rimonta dalla 10ª posizione ha recuperato fino alla prima, facendo segnare anche il best lap di categoria e distanziando gli avversari. Dietro di lui, doppietta per il Team Minimoto, che ha piazzato le Mahindra di Alex Fabbri e Carraro. Buon esordio per David Pizzoli (Mahindra), il pilota del Max Racing Team che ha sostituito l’infortunato Delbianco ha chiuso al 4° posto seguito dal poleman di giornata, l’alfiere del Gresini Racing Junior Team Honda Anthony Groppi.  

Con pista finalmente asciutta, la combattutissima gara di domenica 21 maggio (round 4), vede il trionfo di Kevin Zannoni, il pilota KTM MF84 Pluston Althea, gestisce le fasi iniziali per sferrare l’attacco negli ultimi giri, l’unico a scendere sotto il muro del 1’45”, andando a vincere e regolando a distanza di sicurezza Carraro e Fabbri. Niente lieto fine per la battaglia ingaggiata, in casa Gresini Racing, per il secondo posto, purtroppo l’anteriore ha tradito Anthony Groppi all’ultima curva, nella scivolata coinvolto anche il compagno di squadra Marcon, ritiro per entrambi. Infine gara da dimenticare per Edoardo Sintoni (3570 MTA Mahindra) costretto al ritiro per un guasto tecnico. Zannoni conquista la vetta della classifica con 60 p. seguito da Spinelli a 57 p. con Sintoni terzo a 52 p.

Premoto3

Nella classe 125 2T, straordinaria doppietta per il Pinetese Matteo Patacca portacolori SIC58, che sabato precede Bertelle (Team Minimoto Honda) e Bergamini (SIC58) di oltre 14 secondi, facendo segnare il suo best lap e record in gara nel penultimo giro, mentre domenica con un passo costante in gara, regola ancora Matteo Bertelle secondo e Matteo Boncinelli terzo.

Nella classe 250 4T sabato ha visto il dominio assoluto di Thomas Brianti (2 Wheels Polito), complici le cadute di Bartolini (RMU VR46 Riders Academy) e Surra (VL Team Speed Up), vince con grande margine davanti al fiorentino Lorenzo Bartalesi (RMU VR46 Riders Academy) e Fioravante Prisco (VL Team).

Domenica la situazione è completamente ribaltata, la vittoria và a Pasquale Alfano, davanti a Bartolini e Gaggi. Nella classifica della 2T guida Bertelle con 85 p. davanti a Patacca 75p. e Gennai con 49p.

Nella 4T conduce Brianti con 74 p., seguito da Bartolini 61p., Barattieri con 57p. e lo sfortunato Alberto Surra, già protagonista a Imola, resta a quota 45p. a causa della caduta rimediata in gara 1, che gli ha impedito di scendere in pista la domenica.

Supersport 300

Nella categoria più combattute del CIV, dopo la pole position arriva anche la vittoria per Marco Carusi. Il pilota GP Project Kawasaki, parte del progetto 3570 Talenti Azzurri FMI, ha condotto una gara in solitaria, imponendo il suo ritmo e andando a trionfare con un gran margine sugli avversari. Chiudono sul podio Francesco Pastore (CH4 by Bottega della Moto) e Luca Bernardi, entrambi su Yamaha.

Una bagarre conclusa solo sotto al bandiera a scacchi. Ancora grandi emozioni e spettacolo nella SS300 dove a sputarla al fotofinish è stato Luca Bernardi. Il pilota Yamaha è riuscito con un grande ultimo giro a battere Omar Bonoli. Il pilota KTM era però presente a Misano con una moto sperimentale e, di comune accordo con il team e l’organizzazione, era fuori classifica. La seconda posizione in classifica è andata quindi a Francesco Pastore, che ha bissato il podio di ieri con Matteo Ceccarelli (E&E-LPM) al 3° posto e il quartetto di piloti che si sono dati battaglia fino all’ultimo nella massima correttezza. In classifica generale, grazie alla vittoria di oggi, è Bernardi a guadagnare la vetta con 73 p. Mazzola è ancora in 2° posizione con 50 p. e Lee Doti chiude il podio con 49 p. Lo inseguono da vicino Pastore 48 p. e Ceccarelli 42 p.

Stefania Guernieri