Rubrica — In cucina

"EatPrato”: inaugurata la kermesse delle eccellenze enogastronomiche pratesi

Fotografie di Miriam Curatolo

Laboratori per bambini, degustazioni, cooking show e convegni al giardino Buonamici, fino a domenica 11 giugno


Prato, 9 maggio 2017La kermesse dedicata alle eccellenze enogastronomiche pratesi è stata inaugurata stesera nel giardino di palazzo Buonamici. "Un'idea su cui contiamo in uno spazio bellissimo, che vivrà tutta l'estate con altri eventi -ha spiegato in apertura il sindaco di Prato, Matteo Biffoni- un modo per raccontare la nostra città, anche se c'è bisogno di aumentare gli sforzi". Ricco, fino a domenica 11 giugno, il programma di visite e degustazioni, presentazioni di libri e convegni, laboratori per bambini e cooking show, un evento raccomandato a grandi e piccini, a pratesi e non pratesi, a chi vuole venire a conoscere più da vicino Prato, città del gusto.

"E' in questi luoghi che ci rendiamo conto del valore degli spazi civici, del cibo tradizionale come collante della comunità -è intervenuto Stefano Ciuoffo, assessore regionale alle Attività produttive al turismo e al commercio- Queste sono la Toscana e la sua piacevolezza, la sua storia che non è mai banale, come il sorso di un nostro vino sa raccontare il territorio". "Vorrei puntare l'attenzione sulla coralità dello sforzo di promozione della qualità delle nostre produzioni -ha aggiunto Daniela Toccafondi, Assessore del comune di Prato- La manifestazione ha luogo a Prato, ma sono presenti tutti i comuni limitrofi con le loro eccellenze, dalla vallata all'Appennino".

Gli storytellers della serata si sono concessi al palato degli invitati. Il giardino Buonamici infatti offriva una carrellata di prelibatezze locali, come una mortadella di Prato in cream con passata di pomodoro, o una ciliegia di fegatino in paté su un biscotto salato e rapa rossa. Da segnalare la tartare di porcini chips di patata nera. Come i rossi e i bianchi di Carmignano, il rosé Barco Reale e alcune birre locali, in particolare la B626 con la farina di castagne di Mosto Dolce.

Eat Prato si risveglia domani mattina con il mercato Terra di Prato in piazza del Mercato Nuovo, dove si può fare la spesa direttamente dagli agricoltori e con una “prelibatezza”, la visita guidata all’antico Molino Bardazzi di Vaiano, ancora in piena attività in via XX settembre, dove si macina con cura la farina Gran Prato a chilometro zero. Nel pomeriggio dal regno della farina si passa al mondo della birra pratese con la visita al Birrificio artigianale La Foresta, per scoprire la produzione e per degustare le sue 4 birre (dalle 15 e poi la sera dalle 22,30 evento su prenotazione .

I laboratori di pasticceria per bambini sono al Palazzo Buonamici dalle ore 16,30, a cura del Consorzio per la tutela e la valorizzazione del biscotto di Prato e dei pasticceri di Prato, all'opera i Maestri Pasticceri Massimo Ciolini e Alessio Guastini. Alle 17,00 inizia un viaggio nel mondo della pasta, con Eleonora Cozzella e il suo libro "Pasta revolution. La pasta conquista l'alta cucina" (Giunti Editore), per conoscere la revolution di un ingrediente che da ordinario è diventato gourmet, a Il Decanter, Piazza delle Carceri.

Alle 18,30 prende avvio a palazzo Buonamici invece il convegno su “Digital Marketing e nuovi linguaggi digitali nel food, potenzialità per il mondo dell'enogastronomia”, con il Prof. Danio Berti di Wem Park, Laboratorio universitario per il marketing e le tecnologie IC e Cnova, Cna Toscana Centro. Gli studenti di Wem Park Prato saranno anche autori del Web Reporter di eatPRATO.

La serata continua al museo di Palazzo Pretorio per l'iniziativa “Al museo con gusto” dove si assaggiano le birre artigianali pratesi (del birrificio Badalà) e la Mortadella di Prato IGP sulla terrazza panoramica del palazzo (2 ingressi: alle 18,00 e alle 19,00), mentre al giardino Buonamici, c'è “Un giardino di sapori” (ore 18-24) e protagonisti dell'evento sono i produttori vitivinicoli della Strada dei Vini di Carmignano e le specialità gastronomiche del territorio. Verranno presentati i vini IGT, DOC e DOCG di Carmignano e di Montemurlo a cura dei 15 produttori di vino della Strada dei Vini di Carmignano e dei sapori tipici pratesi. Oltre 60 etichette diverse, di vino dal famoso Carmignano Riserva, al Pinot nero, dal Vin Ruspo al Vin Santo.

Ampio spazio al giardino Buonamici avranno anche le performance con il DolcePrato show, a cura dei Pasticcieri pratesi e Consorzio per la tutela e valorizzazione del biscotto di Prato, protagonisti i Maestri Pasticceri Giancarlo Bettazzi e Massimo Peruzzi. Intanto nella sala del Gonfalone di Palazzo Buonamici si terrà la Wine school, piccole lezioni di degustazione di vino a cura di Ais-Delegazione di Prato.

Subito dopo alle 20 si parlerà di donne nel mondo del vino con Cinzia Benzi, autrice del libro "Vino: femminile, plurale". Dalle 22,30 ci sono in programma nuove visite al birrificio La Foresta e sempre alle 22,30 torna “Pane&Stelle” il trekking urbano alla scoperta del centro storico di Prato e dei forni di Prato e dei prodotti da forno. Si parte con un assaggio di bruschetta con pane Gran Prato a Le Garage Bistrot, si prosegue con la tappa alla famosa Pizza del Masini per finire con la Pasticceria Forno Fiaschi, sullo sfondo la bella Prato in notturna. La partenza è al giardino Buonamici (evento su prenotazione .

eatPrato, che si concluderà domenica 11 giugno ancora con tanti eventi in programma, l’iniziativa è promossa dal Comune di Prato in collaborazione con Associazione Strada dei Vini di Carmignano e dei Sapori Tipici Pratesi e organizzata da Artex con il patrocinio della Regione Toscana. La kermesse, allestita al Giardino e Palazzo Buonamici, è alla sua seconda edizione e vede il coinvolgimento dei comuni del Pratese - Cantagallo, Vaiano, Montemurlo, Vernio, Carmignano, Poggio a Caiano – mentre riserva un'attenzione particolare ai prodotti certificati del territorio - dalla Mortadella di Prato ai Biscotti di Prato; dal pane di Gran Prato al vino di Carmignano – che arricchiscono in questi giorni i menù di locali e ristoranti di Prato.

In cucina — rubrica a cura di Nicola Novelli

Nicola Novelli

Nicola Novelli — Fondatore e Direttore responsabile di Nove da Firenze, dal 1997 il primo giornale on line fiorentino. Laureato in Scienze Politiche è giornalista pubblicista dal 1989. Dal1999 presiede Comunicazione Democratica, associazione di promozione sociale che edita www.nove.firenze.it. Dal 2012 è membro del Consiglio regionale dell'Ordine dei Giornalisti della Toscana e membro delegato della Consulta delle Libere Professioni presso la Camera di Commercio di Firenze

E-mail: direttore@nove.firenze.it