Droga: coppia di fidanzati spacciava marijuana e cocaina

Entrambi italiani e 30enni, residenti rispettivamente a Montemurlo (PO) e Calenzano


Nella notte tra sabato e domenica, i Carabinieri della Stazione e del Nucleo Operativo e Radiomobile di Scandicci, insieme a due unità cinofile antidroga, hanno dato esecuzione ad un ampio servizio finalizzato a rendere sicuro il divertimento dei giovani frequentatori dei locali notturni. L’attività, mirata a contrastare il fenomeno dello spaccio di stupefacenti nel centro cittadino, si è conclusa con l’arresto di un ragazzo ed una ragazza, fidanzati, entrambi italiani e 30enni, residenti rispettivamente a Montemurlo (PO) e Calenzano, perché detenevano ai fini di spaccio delle sostanze stupefacenti, con l’aggravante che gli stessi si trovassero rispettivamente all’interno di una discoteca e nel parcheggio dello stesso locale.

I due fidanzati, bloccati dai militari prima che spacciassero lo stupefacente, la donna nel parcheggio del locale e l’uomo all’interno della stessa struttura, sono stati trovati in possesso di otto involucri di cellophane termosaldati, contenenti 17 grammi di Marijuana e due involucri contenenti 2 grammi di Cocaina, nonché la somma di denaro contante di euro 45,00, ritenuta provento dell’illecita attività.

Nell’ambito della medesima operazione di servizio, sono stati eseguiti numerosi controlli agli avventori del locale e grazie all’infallibile fiuto dei cani antidroga “Batman” e “Csita”, del Nucleo Carabinieri Cinofili di Firenze, sono stati segnalati come assuntori di sostanze stupefacenti quattro giovani, tra cui un 16enne, perchè trovati in possesso di 2 grammi di Cocaina, 1 grammo di Hashish e 5 grammi di Marijuana. Infine nel parcheggio e nelle immediate vicinanze dell’ingresso alla discoteca i cani hanno fiutato ulteriore 15 dosi di stupefacenti tra marijuana, hashish, cocaina ed ecstasy, segno evidente del diffuso consumo di droga tra i giovani frequentatori del locale

. I fidanzati, dopo essere stati dichiarati in arresto per detenzione illecita di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio, sono stati trattenuti presso le camere di sicurezza della caserma di Scandicci, in attesa del rito direttissimo disposto per la giornata di lunedì 27 novembre 2017.

Redazione Nove da Firenze