Droga a Firenze: maxi retata nei luoghi dello spaccio

 I Carabinieri sono stati impegnati controllo del territorio finalizzato alla prevenzione ed alla repressione dei reati inerenti la droga nel centro cittadino


 Un dispositivo significativo ed impegnativo ha consentito di effettuare un controllo nelle zone segnalate dai cittadini quali zone frequentate da spacciatori. Il particolare servizio ha sicuramente contribuito a fornire sicurezza alla cittadinanza e si è concluso con l’arresto in flagranza di reato di 3 persone e la denuncia di altrettante per spaccio nonché la segnalazione di diversi assuntori.

Nel dettaglio, gli arresti sono stati eseguiti in Piazza Santo Spirito, in Via del Pontormo mentre le denunce in via Palazzuolo e piazza indipendenza. .

Piazza Santo Spirito. I Carabinieri della Stazione di Palazzo Pitti, verso le ore 23:00, hanno notato la presenza di un soggetto nordafricano che si aggirava con fare sospettoso tra la via delle Caldaie e piazza Santo Spirito. In particolare, uno degli operanti notava l’uomo che, dopo essersi guardato intorno, estraeva da una tasca un qualcosa, verosimilmente stupefacente, che celava sotto il sellino di una bicicletta li parcheggiata per poi rimanere in evidente attesa.
Dopo poco, il soggetto veniva raggiunto da un uomo al quale consegnava alcuni involucri che estraeva dalla bocca. Nel frattempo, gli altri operanti provvedevano a recuperare ciò che lo stesso aveva nascosto sotto la sella della bicicletta, ovvero un grosso frammento di sostanza stupefacente del tipo hashish del peso di gr. 9,7 circa. A quel punto provvedevano a bloccare lo spacciatore, un tunisino di 31 anni vecchia conoscenza dell’Arma, arrestato in flagranza di reato per spaccio di sostanza stupefacente.

Subito dopo veniva arrestato, sempre in flagranza di reato, con l’accusa di spaccio di sostanza stupefacente altro soggetto, un marocchino di 22 anni che era stato visto con il 31enne tunisino, poco prima del suo arresto. Il marocchino, vedendo il suo “collega” portato via dai Carabinieri, sicuro di non avere più militari nella piazza, ha continuato a spacciare; peccato che in piazza c’erano altri Carabinieri che lo hanno notato ed attenzionato. Infatti, il marocchino come il tunisino veniva notato in piazza Santo Spirito con fare sospetto ed in evidente attesa. Infatti, poco dopo, veniva notato sopraggiungere un’autovettura condotta da un soggetto maschile con a bordo la propria compagna ed il loro figlio in tenera età (anni 2) che accostava l’auto nella piazza. Dal veicolo scendeva il conducente che raggiungeva il marocchino. Quest’ultimo cedeva della droga in cambio di denaro. Immediatamente i militari dell’Arma riuscivano a bloccare sia il venditore che l’acquirente. I successivi accertamenti hanno permesso di rinvenire e sequestrare circa 24 gr. di hashish e la somma 180 ero in contanti, ritenuta provento dell’attività illecita. Anche per lui l’accusa è per il reato di spaccio di sostanza stupefacente.

Via Palazzuolo. I Carabinieri della Stazione di Firenze, nel corso del particolare servizio, verso le ore 20:00, nel transitare in via Palazzuolo, incrocio con Piazza San Paolino, notando dei soggetti che alla vista del personale dell’Arma tentava di allontanarsi repentinamente hanno deciso di sottoporli a controllo. Dagli accertamenti effettuati nell’immediatezza hanno rinvenuto nella disponibilità di due soggetti della sostanza stupefacente del tipo marijuana già suddivisa in piccole dosi da 2 grammi ciascuno. In totale sono stati sequestrati 24 grammi di marijuana. I due, entrambi senegalesi, rispettivamente dell’età di 21 e 35 anni, sono stati deferiti in stato di libertà con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Piazza Indipendenza. I Carabinieri del Nucleo Radiomobile nel transitare in piazza Indipendenza verso le ore 15:30, nel transitare lungo e notando la presenza di giovani nei pressi dei giardini che assumevano atteggiamenti equivoci hanno deciso di sottoporli a controllo. Gli accertamenti hanno permesso di rinvenire e sequestrare nella disponibilità di uno dei giovani, un fiorentino 22enne, 0.40 gr. di hashish. Il giovane è stato segnalato all’autorità amministrativa quale assuntore di droghe.

Via Pontormo. I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Firenze, in tarda serata in via Pontormo, all’interno della struttura sportiva atletica Castello, hanno tratto in arresto, in flagranza del reato di spaccio di sostanza stupefacente un marocchino, classe ’87, in Italia senza fissa dimora, già noto alle Forze dell’Ordine, poiché trovato in possesso di 6 gr. 6 di cocaina, suddivisi in 12 dosi, nonché la somma di 1.440,00 euro ritenuta provento illecita attività. Tutti gli arrestati, dopo la compilazione degli atti, sono stati messi a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. 

Redazione Nove da Firenze