Domenica, d'estate, non c'è solo il mare

“Fresco” a Palazzuolo. A Firenzuola la mostra dell'artigianato. Festa della trebbiatura a Vaiano. ‘Monteriggioni di torri si corona’. Un tramonto di musica a Rapolano. A Radicofani festa ispirata al Medioevo


Torna a Palazzuolo sul Senio “Fresco”, minifestival di musica, arte ed enogastronomia nell'incantevole borgo incastonato tra i monti dell’appennino tosco-romagnolo, con la seconda edizione si tiene sabato e domenica prossimi. Mentre Firenzuola mette in mostra nel centro storico tutta “l'Arte del Fare”. E poi, come sempre, nel fine settimana mugellano non mancano incontri culturali, mostre e visite guidate, attività all'aperto, nella natura e per i bambini. Domenica 16 appuntamento alle 12.30 sempre sul lungofiume per un pic nic di decompressione e l’evento conclusivo del festival con il concerto degli Amycanbe. L'ingresso agli eventi è gratuito, in caso di maltempo l'evento si terrà al coperto.

In occasione del 750° anniversario della nascita di Giotto è visitabile al museo Beato Angelico di Vicchio la Madonna di San Giorgio alla Costa. L'itinerario “Nel Mugello sotto il cielo di Giotto” prosegue a Borgo con la Vergine col Bambino presente alla Pieve di San Lorenzo e in altri punti del territorio alla scoperta di opere trecentesche che in varia misura recano l'eco della sua arte.

Mettere in primo piano le produzioni autoctone come il grano Gran Prato ma anche le coltivazioni biologiche e certificate e il lavoro prezioso e sapiente di chi è ancora impegnato nel settore agricolo. E’ uno degli obiettivi della festa della trebbiatura che è stata organizzata, in grande stile, per domenica 16 luglio al parco Carlo Ferri di Vaiano. A promuovere l’iniziativa l’associazione del Carnevale di Vaiano insieme all’amministrazione comunale, grazie alla collaborazione dell’azienda agricola Il Mulinaccio e dell’Agricoltura Bartolini. Ormai la festa è alla sua seconda edizione: alle 16.30 è prevista la trebbiatura “in diretta” di grano Gran Prato e di farro con l’ausilio di macchinari d’epoca, in particolare trattori e trebbiatrici degli anni Cinquanta. Negli spazi della festa sarà possibile gustare, sia a pranzo che a cena, i piatti tradizionali della mietitura curati dall’Associazione Sofignano. Per prenotazioni e informazioni si possono chiamare i numeri 339-1683313 e 338-5406982La festa si completa con il raduno di mezzi d’epoca: auto, moto e Vespe che, dopo un percorso nel centro di Vaiano, a fine mattinata si raccoglieranno all’agraria Bartolini dove sarà servito l’aperitivo. Non mancheranno la musica e le canzoni in ottava rima di Gabriele Ara.

La Festa Medievale ‘Monteriggioni di torri si corona’ domenica 16 luglio, dalle ore 16, con altri spettacoli, artisti, comparse e divertimento per tutte le età. Nei tre giorni della Festa, sarà possibile anche riscoprire antiche ricette e sapori nelle taverne all’aperto. I biglietti per la Festa Medievale possono essere acquistati sul circuito Box Office, attraverso il sito www.boxol.it oppure direttamente presso le biglietterie all’esterno del Castello di Monteriggioni. Per informazioni, è possibile contattare l’Ufficio turismo del Comune di Monteriggioni, al numero 0577 304834 oppure all’indirizzo e-mail info@monteriggioniturismo.it.

Un’indiscussa icona del night clubbing italiano per il gran finale di TvSpenta dal Vivo 2017. Sarà Dj Ralf a chiudere, domenica 16 luglio, il festival organizzato a Rapolano Terme dall’omonima associazione TvSpenta, in collaborazione con l’amministrazione comunale e con il patrocinio della Provincia di Siena e della Regione Toscana. Un finale in grande stile per la kermesse, con un tramonto all’insegna della musica tutta da ballare: le esibizioni dalla console, un “Sunset stage” rigorosamente dal vivo, iniziano infatti alle 18 con gli Amplifunk a far da apertura a Dj Ralf. L’ingresso è libero.

Domenica 16 luglio alla fortezza di Radicofani ci sarà la rievocazione dei mestieri antichi fin dal mattino. Quindi, dopo il banchetto, (ore 17) la “sfida a  Ghino di Tacco". Un esercito inviato dal Papa cercherà di liberare l'Abate di Cluny, rapito da Ghino di Tacco e tenuto prigioniero nella Fortezza. A seguire una esibizione con le spade e di tiro con l’arco. I musici della compagnia “Novus Amor” allieteranno la serta. Prezzo d’ingresso giornaliero 6 euro. Disponibili anche pacchetti con pernottamenti comprensivi di ingresso a prezzo promozionale e con servizio navetta. Informazioni al 339.8283953. Un campionario consueto, a cui si aggiungono rievocazioni su arti e mestieri, o quella, inevitabile a Radicofani, relativa a Ghino di Tacco. A disposizione un’area food al coperto e la ricostruzione di banchetti dentro la fortezza. Per vivere un'esperienza ancora più completa, entrare appieno nell'animo della festa e calarsi completamente nello spirito dell'epoca, all'ingresso del Parco sarà possibile noleggiare degli abiti di foggia medievale, disponibili in tutte le taglie e per tutte le età. Inoltre, domenica 16 luglio, a pranzo, sarà allestito un grande banchetto, allietato da musici, giullari e giocolieri (30 euro, compreso biglietto di accesso alla festa “medievale”). I banchetti saranno allestiti ogni giorno, anche a pranzo.

Redazione Nove da Firenze