Domenica 30 aprile le Primarie PD

Ecco tutte le informazioni. Sul territorio eventi con Damiano, Parrini, Fedeli, Bonafè


Domenica 30 aprile si svolgeranno le primarie aperte per eleggere il segretario del Partito Democratico: si vota per l’elezione del segretario nazionale e dell’assemblea nazionale.

I seggi saranno aperti dalle 8.00 alle 20.00. Già oltre 250 mila persone hanno partecipato ai congressi locali tenutisi in seimila circoli tra il 20 marzo e il 2 aprile.

Come si vota

Si vota tracciando un unico segno sul nome del candidato segretario o sulla denominazione della lista collegata. Non è ammesso voto disgiunto: votando il segretario si vota automaticamente anche la lista collegata e viceversa. Non è possibile esprimere voto di preferenza per i candidati. Ci si deve recare al seggio a cui afferisce la propria sezione elettorale di residenza con un documento di identità (tessera elettorale non necessaria). Per gli stranieri oltre alla carta di identità è necessario esibire il permesso di soggiorno, ovvero della ricevuta di richiesta del rinnovo del permesso di soggiorno. E’ richiesto il versamento di un contributo di almeno 2 euro a copertura delle spese organizzative. Gli iscritti al Pd, in regola con il tesseramento 2017, possono non versare il contributo. Per evitare la fila al seggio, è possibile (ma non obbligatorio!) registrarsi online al sito www.primariepd2017.it entro e non oltre le 12.00 di giovedì 27 aprile.

Fuori sede

Gli elettori che studiano o lavorano oppure prevedono di trovarsi temporaneamente in una provincia diversa da quella di residenza, possono fare richiesta di voto fuori sede registrandosi al sito www.primariepd2017.it entro e non oltre le 12.00 di giovedì 27 aprile, specificando il comune dove si troveranno. Potranno votare al seggio speciale per stranieri e fuori sede, allestito in ogni comune.

Il voto per i minorenni

I minorenni che intendono votare alle primarie devono, anche se iscritti al Pd devono obbligatoriamente registrarsi online al sitowww.primariepd2017.it, entro e non oltre le 12.00 di giovedì 27 aprile, indicando il proprio indirizzo di residenza. Voteranno al seggio a cui afferisce la via dove risiedono.

Voto per gli stranieri

I cittadini comunitari ed extracomunitari potranno votare al seggio speciale per stranieri e fuori sede, allestito in ogni comune, previa registrazione online al sito www.primariepd2017.it, entro e non oltre le 12.00 di giovedì 27 aprile.

La Federazione Pd Empolese Valdelsa ha allestito sessantatre seggi in tutto il territorio dell’Unione dei Comuni e le forze messe in campo sono importanti: oltre trecento volontari fra presidenti di seggio, scrutatori e rappresentanti di lista. Sono dieci i candidati all’assemblea nazionale per l’Empolese Valdelsa, che eleggerà quattro delegati, ripartiti proporzionalmente ai voti presi dalla lista nel collegio (in questo caso Empolese Valdelsa). Tre le liste legate ognuna a un rispettivo candidato: per Andrea Orlando, Giacomo Cucini (sindaco di Certaldo), Ludovica Petroni, Gabriele Romei e Laura Pellegrini; per Emiliano Oriella Ferrini e Andrea Misuri; mentre per Matteo Renzi Brenda Barnini (sindaco di Empoli), Lorenzo Calvetti, Marina Baronti e Simone Londi.

Lunedì 24 aprile alle 18.00 presso la sede dell’ASEV (via delle Fiascaie, 12) a Empoli ci sarà un’iniziativa con l’onorevole Cesare Damiano sui temi del lavoro e sviluppo economico. Parteciperà l’assessore regionale Vittorio Bugli ed introdurrà Ludovica Petroni. Nell’Empolese Valdelsa la mozione di Andrea Orlando “Unire l’Italia, Unire il PD” punta su giovani amministratori e su un segretario dei giovani democratici per la lista all’assemblea nazionale che si voterà alle primarie del 30 aprile insieme al candidato segretario. Per “Unire l’Italia, Unire il PD” sono candidati Giacomo Cucini, sindaco di Certaldo, Ludovica Petroni, consigliera comunale di Empoli, Gabriele Romei, segretario dei Gd di Castelfiorentino, Laura Pellegrini, consigliere comunale di Vinci. Il loro messaggio è molto semplice: è necessario ripartire dai territori, recuperare un rapporto stretto con il popolo, riaffermare quel legame tra eletti ed elettori che sta alla base della democrazia. Soprattutto è necessario tornare a parlare con i giovani che in larga parte hanno votato No al referendum del 4 dicembre.

Cortona domenica 23 aprile (ore 10.30) incontro con il Segretario del PD Toscana DARIO PARRINI presso la Sala Civica di Camucia. Lunedì 24 aprile ore 21.00: incontro con il Presidente della Provincia Roberto Vasai, il Sindaco di Pergine Valdarno SIMONA NERI e il Presidente dell'Assemblea Provinciale del PD ALBANO RICCI presso il Circolo ARCI di Montecchio del Loto. Mercoledì 26 aprile ore 21.15: incontro con la Ministra dell'Istruzione VALERIA FEDELI e l'Europarlamentare SIMONA BONAFÈ, vicepresidente consiglio regionale Lucia De Robertis e sindaco di Cortona francesca Basanieri presso il Centro Convegni Sant'Agostino.

Giuliano Pisapia sarà a Pisa, venerdì prossimo, alle ore 17,30, in vicolo del Tidi, 6.

Redazione Nove da Firenze