Didacta Italia alla Fortezza da Basso di Firenze dal 27 al 29 settembre

Firenze ospita il più importante evento internazionale sull’istruzione: 90 workshop e 150 espositori


FIRENZE– Didacta è la più importante fiera sui temi della scuola e dell'educazione in Europa. Essa è nata in Germania e quest'anno, per la prima volta, esce dal territorio tedesco. Firenze sarà la sede della prima edizione italiana. Lo scopo di Didacta Italia è innovare la didattica, favorire il dibattito sul mondo dell'istruzione e creare un luogo di incontro tra le scuole e le aziende del settore. Quattromila sono i docenti iscritti alla manifestazione, novanta i workshop che saranno avviati, centocinquanta gli espositori presenti. Ben ottomila, infine, sono le prenotazioni individuali ai seminari tecnici.

Sono 4.000 i docenti iscritti ai 90 workshop in programma mentre gli espositori nazionali ed esteri sono 150 su un’area estesa di 25.000 mq. La Fiera nasce con l’obiettivo di innovare la didattica, favorire il dibattito sul mondo dell’istruzione e creare un luogo di incontro tra le scuole e le aziende del settore. La manifestazione è rivolta in particolare a docenti, dirigenti scolastici, educatori, formatori oltre a professionisti e imprenditori del settore scuola e tecnologia. La Fiera ospita aziende della filiera della scuola e dell’istruzione: dal settore dell’editoria alle tecnologie informatiche, dall’arredo alla refezione, e propone workshop su innovazione del modello educativo, robotica, collaborazione con le scuole europee come valore aggiunto per l’innovazione della didattica, e lo studio di nuovi arredi e tecnologie integrate nelle scuole. Ampio spazio è rivolto ai temi riguardanti l’innovazione della didattica con i metodi di promozione di competenze strategiche, il CLIL e TELL (Technology Enhanced Language Learning), Scientix e tutte le tecniche di miglioramento dei processi educativi, come la progettazione didattica per competenze e la didattica laboratoriale. A questi temi si aggiungono quelli dedicati all’approccio musicale, con la partecipazione di personalità di grande livello, come ad esempio Paolo Fresu, chiamato a promuovere l’esperienza musicale precoce nei servizi educativi. Altri workshop riguardano Quando lo spazio insegna, interamente dedicati alle aule 3.0 dove le nuove tecnologie per l’apprendimento possono essere sperimentate all’interno di allestimenti personalizzati, idonei alla progettazione della scuola del futuro. Fiera Didacta Italia è inserita dal Miur tra gli eventi previsti dal piano pluriennale di formazione dei docenti. Per i workshop vengono usati i seguenti metodi: debate, sul palco i relatori sono disposti l'uno di fronte all'altro e a turno espongono le proprie tesi, le discutono e si confrontano. Un moderatore interviene per gestire tempi e flussi della comunicazione; didattica immersiva, arredamento modulare con attrezzature informatiche e connettività potenziata, con i partecipanti che “vivono” un’esperienza innovativa in spazi attrezzati con tecnologie utilizzabili direttamente dai partecipanti; talk, un grande schermo alle spalle del palco a semicerchio. Nei tre giorni di Didacta nella Sala Congressi si svolgeranno inoltre convegni nazionali di grande rilievo aperti a tutti: programma Erasmus+, eTwinning, Avanguardie Educative, Piccole Scuole e Traineeship. Infine, la Fiera si sviluppa anche fuori le mura della Fortezza, con Didacta Off, una serie di appuntamenti (seminari, spettacoli teatrali e cinema) rivolti principalmente ai giovani.

La Regione Toscana, che è parte del comitato organizzatore dell'edizione italiana, sarà presente con un proprio stand di oltre 230 mq, finanziato con risorse del Fondo sociale europeo. Lo stand sarà realizzato seguendo un preciso obiettivo, promuovere il successo scolastico e formativo attraverso gli interventi finanziati con il Programma Operativo del Fondo Sociale Europeo 2014-2020. Tramite degli specifici percorsi video e grafici, infatti, saranno ricostruite le politiche e le strategie per l'educazione e l'istruzione dei bambini, il sistema della formazione professionale, i progetti di robotica, l'alternanza scuola e lavoro. Protagoniste, inoltre, saranno le eccellenze della scuola toscana con i progetti e le iniziative realizzate, così come protagonisti saranno gli studenti, che si alterneranno nello stand con dimostrazioni pratiche, in particolare in ambito musicale ed enogastronomico. La Regione coordinerà quattro specifici workshop, che rientrano nel programma scientifico curato da Indire, sull'educazione prescolare da zero a sei anni, sull'innovazione didattica, sulla dispersione scolastica ed i Progetti educativi zonali ed infine sul sistema formativo regionale ed il sistema duale.

Lenovo presenterà in anteprima le soluzioni tecnologiche per favorire l’integrazione scolastica degli alunni con disabilità e per lo studio e la conoscenza delle lingue, realizzate in collaborazione con il Centro Studi Erickson e De Agostini Scuola e la robotica didattica dedicata a potenziare l’apprendimento scolastico e lo sviluppo cognitivo-relazionale degli studenti della scuola dell’infanzia e di quella primaria con le nuove tecnologie Internet of Things.

Cartotecnica Favini esporrà, all’interno del proprio stand 121, l’offerta di prodotti per il disegno e la gamma di carta colorata, in grande formato e in rismette. Gli album da disegno Favini 2 e Favini 4, appositamente studiati per soddisfare le esigenze degli studenti delle scuole primarie, medie e superiori e di architetti, disegnatori, grafici ed illustratori, sono disponibili in due differenti finiture, ruvido e liscio. La carta interna è prodotta con il 100% di cellulosa Elemental chlorine-free e l’alto grado di collatura garantisce una straordinaria resistenza alle cancellature. Da oggi, gli angoli delle cartelle da disegno sono ancora più robusti e resistenti agli strappi, permettendo a studenti ed artisti di riposizionare i fogli più volte. Sono tutti certificati FSC. Gli album Favini nascono e crescono all’interno dello stabilimento di Rossano Veneto, prima di essere confezionati e spediti nelle cartolerie e nei negozi di belle arti di tutta Italia. Internalizzare l’intera filiera, dalla produzione della carta fino alla realizzazione dell’album, ha permesso di mantenere in Favini il know how, a tutto vantaggio della qualità del prodotto finale. Per le carte colorate, Favini esporrà Rismacqua e Rismaluce, le carte e i cartoncini multiuso dai colori forti e tenui per l’ufficio, la casa, la scuola e il tempo libero, ideali per tutti i sistemi di copiatura e stampa (inkjet, laser, offset…). Le carte sono ricavate da impasti a base di cellulose selezionate chlorine free (ECF) non provenienti da foreste vergini, certificate FSC. I formati disponibili sono in A4 e in A3, le grammature vanno da 90 gr./m. 2 a 200 g./mq. 2, in rismette da 125, 200 o 300 fogli. Tutti i colori sono resistenti all’acqua e alla luce. Favini inoltre porterà un’ampia gamma di carta colorata in grande formato di cartoncini colorati della gamma Burano e Prisma.

I visitatori di Fiera Didacta Italia potranno ricevere un coupon sconto da utilizzare in una delle multisale UCI Cinemas presenti in Toscana. Grazie al coupon si avrà diritto a una tariffa scontata pari a 5,90 euro, valida dal lunedì al venerdì (festività escluse) per tutti i film in 2D in programmazione fino al 13 ottobre (escluso poltrone vip, proiezioni riservate, anteprima, film in 3D e calendario Non Solo Film). Per usufruire della tariffa occorrerà presentare il coupon presso le casse delle multisale di UCI Firenze, UCI Campi Bisenzio, UCI Arezzo e UCI Sinalunga nel periodo in cui la convenzione è attiva. La convenzione prevede inoltre la possibilità per i clienti delle multisale toscane di UCI Cinemas di usufruire di una riduzione di 2 euro sull’acquisto del biglietto d’ingresso giornaliero (da 9 a 7 euro) pari a 5 euro sull’abbonamento 3 giorni (da 21 a 16 euro).

Redazione Nove da Firenze