Day hospital oncologico con chemioterapia a Santa Maria Nuova

Ora i pazienti possono effettuare la chemioterapia anche a Santa Maria Nuova


Il day hospital inaugurato oggi offre ai pazienti oncologici un percorso completo, che ora comprende anche la terapia chemioterapica. Nel nuovo reparto il paziente trova un percorso organizzato, dall'accoglienza con l'AIUTO Point, agli ambulatori di day service multidisciplinare terapeutico e diagnostico, fino ai trattamenti con gli antiblastici complessi per via endovenosa. Questa la vera novità: ora i pazienti possono effettuare la chemioterapia anche a Santa Maria Nuova

Contemporaneamente è stato inaugurato anche l'AIUTO Point (dove AIUTO è l'acronimo di Assistenza, Informazione, Urgenze nel Trattamento Oncologico): un punto servizi che da febbraio ad ora sta nascendo in tutti gli ospedali della Toscana, per facilitare il percorso del paziente in follow up oncologico, accompagnandolo nel percorso dal punto di vista medico, psicosociale, amministrativo.


E' intitolato a Ilaria Meucci, l'oncologa scomparsa prematuramente nell'agosto dell'anno scorso, che al lavoro e ai pazienti dedicava energia, passione, grande umanità, il day hospital oncologico di alta specializzazione inaugurato stamani a Santa Maria Nuova dall'assessore al diritto alla salute Stefania Saccardi.
Erano con lei al momento in cui è stata scoperta la targa commemorativa all'ingresso del reparto, la sorella di Ilaria, Elisabetta Meucci, consigliera regionale, il marito Marco Nannini, cardiologo della Asl Toscana centro, il responsabile sanità del pd onorevole Federico Gelli, l'assessore a welfare e sanità del Comune di Firenze Sara Funaro, il direttore generale della Asl Toscana centro Emanuele Gori, il direttore del dipartimento aziendale oncologico Luisa Fioretto, il direttore dipartimento specialistiche mediche Giancarlo Landini e il direttore sanitario del presidio0 ospedaliero Francesco Ciraolo.

"Sono contenta in modo particolare di inaugurare questo servizio dedicato a Ilaria - ha detto l'assessore Saccardi - Quando ero assessore in Comune, venne a chiedermi di realizzare questo servizio a Santa Maria Nuova: è così che l'ho conosciuta. Oggi dedicarlo a lei è il compimento di un percorso, di un'intuizione che si è sviluppata, è cresciuta, ha preso forma. Questa è la sua idea, la cosa per cui si è battuta di più, il luogo in cui avrebbe lavorato. Le dedichiamo un servizio per il quale lei ha lottato fin dall'inizio, e che oggi si realizza in tutte le implicazioni che lei avrebbe voluto. Con questo day hospital, e con l'AIUTO Point, il paziente viene preso in carico e seguito dall'inizio del suo percorso: un servizio oncologico integrato che servirà tutta la popolazione del centro di Firenze".

"Questo Day Hospital Oncologico è dedicato a Ilaria Meucci - recita la targa all'ingresso del reparto - Qui per lunghi anni, si è dedicata con passione e coraggio alle cure dei pazienti oncologici".

Redazione Nove da Firenze